Russia’s Global Influence Expansion: Implications for Africa



Da quando è iniziata la guerra in Ucraina, vi sono state numerose visite diplomatiche da parte di funzionari russi in Africa e America Latina con l’obiettivo di aumentare l’influenza globale della Russia.

Nel 2023 funzionari russi hanno visitato Angola, Burundi, Eritrea, Eswatini, Kenya, Mali, Mauritania, Mozambico, Sud Africa e Sudan. Nello stesso anno, il ministro degli esteri russo Sergey Lavrov ha visitato alcune aree dell’America Latina, tra cui Brasile, Venezuela, Nicaragua e Cuba. L’obiettivo era approfondire legami e aumentare il sostegno alla guerra russa in Ucraina.

Con l’andare avanti della guerra in Ucraina, alcuni osservatori hanno notato che la Russia sta cercando di ottenere supporto influente per la sua posizione nella guerra. Le sue affermazioni di combattere il potere dell’Occidente e il neocolonialismo sembrano aver conquistato alcuni sostenitori. I tentativi dell’Ucraina di ottenere alleati nelle stesse regioni, sostenendo di combattere un impero, non sembrano aver risuonato altrettanto bene.

Alcuni osservatori sostengono di assistere al “ritorno della Russia globale” attraverso l’influenza economica e politica, nonché attraverso l’uso di tecniche di disinformazione digitale per diffondere narrazioni. Negli anni 2010, l’espansione dell’influenza russa in Africa è stata il risultato di un’opportunismo economico, ma durante la guerra in Ucraina è diventata più strategica. C’è evidenza che in alcuni paesi africani l’influenza della Russia continui ad intensificarsi. Il Sudafrica, ad esempio, sembra allontanarsi dall’Occidente e dirigersi verso l’orbita cinese e russa.

Tuttavia, ciò potrebbe essere in parte dovuto al fatto che una sfida all’ordine liberale attuale potrebbe essere vantaggiosa per il sud globale, conferendogli più potere per negoziare nella sfera internazionale e raggiungere alcuni dei suoi obiettivi politici.

La Russia si presenta come agente “anticoloniale”, particolarmente in Africa, sfruttando la “diplomazia della memoria” per aumentare la sua influenza all’estero sfruttando ricordi positivi condivisi.

Questi due fattori interconnessi aiutano a comprendere l’attrattiva della Russia per il sud globale e la riluttanza nel sostenere pienamente l’Ucraina. La Russia si presenta come contrappeso all’Occidente, soprattutto agli Stati Uniti. E cosa può offrire l’Ucraina al sud globale?

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su The Conversation.



Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito