Il Ruolo Chiave della Tanzania nell’Establishment della Comunità dell’Africa Orientale


La Tanzania celebra il 60° anniversario del suo ruolo fondamentale nella creazione della Comunità dell’Africa Orientale

La Tanzania ha commemorato il suo 60° anniversario fieramente consapevole del ruolo cruciale svolto nella creazione della Comunità dell’Africa Orientale (EAC). Dalla firma del primo trattato nel 1967 alla rinascita nel 1999, la Tanzania ha lavorato insieme a Kenya e Uganda per integrare più profondamente i membri e perseguire l’obiettivo di una federazione politica regionale simile all’Unione Europea.

Tre cose da sapere:

  1. Creazione dell’EAC nel 1967: Il primo EAC è stato istituito nel 1967 con la firma del trattato di cooperazione dell’Africa Orientale tra Kenya, Tanzania e Uganda, segnando l’inizio di una collaborazione regionale.
  2. Revival dell’EAC nel 1999: Dopo la dissoluzione dell’organizzazione nel 1977, la Tanzania ha lavorato per riportare in vita l’EAC nel 1999, con l’obiettivo di un’integrazione più stretta tra i membri.
  3. Contributo della Tanzania: La Tanzania è stata determinante nel rilancio dell’EAC, ospitando la sede a Arusha e dimostrando un impegno costante verso l’unità e la solidarietà regionale.

Conclusioni:

Nel contesto economico, l’istituzione e il rilancio dell’EAC hanno favorito una maggiore integrazione economica tra i Paesi membri, creando opportunità commerciali e di sviluppo. Sul fronte politico, la collaborazione tra Tanzania, Kenya e Uganda ha rafforzato i legami diplomatici e la cooperazione regionale. Dal punto di vista geopolitico, la presenza dell’EAC come entità regionale contribuisce a stabilizzare la regione e a promuovere una maggiore coesione tra gli Stati dell’Africa Orientale.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito