L’ZIMBABWE ASPIRA ALL’ADESIONE ALLA NEW DEVELOPMENT BANK DEL BRICS




L’Zimbabwe mira a diventare membro della New Development Bank del BRICS

Un movimento strategico per la crescita economica e integrazione continentale

L’Zimbabwe ha ufficialmente espresso il proprio interesse a unirsi alla New Development Bank (NDB), la banca di sviluppo fondata dal blocco economico BRICS. In una recente intervista concessa al quotidiano The Herald, Persistence Gwanyanya, noto economista e membro del comitato di politica monetaria della Reserve Bank of Zimbabwe, ha confermato che il paese ha avanzato una richiesta di adesione.

Gwanyanya ha manifestato ottimismo riguardo alle possibilità di accoglimento della domanda zimbabwese, sottolineando il sostegno ricevuto dai membri BRICS come Brasile, Russia e Sudafrica. Allo stesso tempo, il funzionario ha definito chiaramente gli obiettivi di crescita economica sostenibile e di trasformazione attraverso l’integrazione continentale, ambiti ai quali l’Zimbabwe è fortemente impegnato, come testimonia la propria collaborazione con i partner BRICS per il raggiungimento di tali obiettivi di integrazione di mercato.

Queste dichiarazioni arrivano dopo che il Paese aveva già comunicato, l’anno precedente, il proprio interesse ad unirsi al blocco BRICS, il quale, di recente, ha esteso i propri confini accogliendo nuovi membri, come Etiopia, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Iran ed Egitto, a partire dal 1° gennaio 2024.

Tre cose da sapere:

  1. Aspirazioni di crescita economica: L’applicazione dell’Zimbabwe per diventare membro della NDB è un passo significativo che evidenzia la determinazione del paese a perseguire una crescita economica e transformazione sostenibili attraverso più stretti legami transcontinentali.
  2. Sostegno strategico dei membri BRICS: Il supporto di paesi come Brasile, Russia e Sudafrica gioca un ruolo chiave nel processo di adesione dello Zimbabwe alla NDB, e potrebbe rafforzare le relazioni commerciali e diplomatiche all’interno del BRICS.
  3. Integrazione continentale: L’adesione della NDB e l’eventuale ingresso nel BRICS potrebbero offrire nuove opportunità per l’Zimbabwe e altri paesi africani, promuovendo una maggiore integrazione economica del continente e migliorando le prospettive di sviluppo tramite accesso a finanziamenti e risorse infrastrutturali.

Conclusioni:

L’intenzione dell’Zimbabwe di aderire alla NDB, e potenzialmente al più ampio contesto BRICS, rappresenta un’iniziativa ambiziosa per ampliare le proprie relazioni internazionali e accedere a nuove risorse per il finanziamento dello sviluppo. Se coronata da successo, tale mossa potrebbe significare un impulso decisivo all’economia nazionale e contribuire in modo sostanziale all’integrazione e allo sviluppo del continente africano, creando un ponte tra l’Africa e le nascenti economie del blocco BRICS. In una prospettiva futura, l’adesione della NDB e l’integrazione nel BRICS apriranno nuove vie commerciali e potenziali investimenti che potrebbero accelerare e sostenere il cammino dello Zimbabwe verso una maggiore stabilità e prosperità economica.


Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito