Kenya e Ouganda: Siglato Accordo Strategico per il Collegamento Ferroviario Naivasha-Malaba

In un contesto dove le infrastrutture ferroviarie rappresentano un tassello cruciale nello sviluppo economico e nella connessione tra paesi confinanti, il Kenya e l’Uganda hanno dimostrato una forte determinazione nel portare avanti un ambizioso progetto di collegamento ferroviario tra le loro capitali. Nonostante gli ostacoli incontrati nella raccolta fondi necessari per realizzare il tratto ferroviario Standard Gauge Railway (SGR) che unirebbe Naivasha a Malaba, i due Stati hanno concretizzato un passo significativo firmando un accordo commerciale di cooperazione. Questo accordo è stato rivelato in documentazione destinata ad attrarre l’interesse di investitori internazionali e coincide con il rinnovato interesse del Kenya nel mercato delle euro-obligazioni.

Il progetto SGR, il cui costo stimato si aggira intorno ai 13 miliardi di dollari, si colloca all’interno di una strategia di sviluppo regionale che prevede la creazione di corridoi logistici efficienti e il miglioramento dei commerci intra-africani. Si mira a realizzare una conversione di modalità di trasporto merci, passando recentemente al ferroviario, considerato più efficiente rispetto ai tradizionali trasporti su strada. In particolare, si intende sfruttare il potenziale del porto di Kisumu, recentemente oggetto di lavori di rinnovamento, quale punto nevralgico di tale rete logistica.

La collaborazione bilaterale fra Kenya e Uganda, evidenziata dalla firma di una preliminare intesa nel luglio 2023 per una ricerca congiunta di finanziamenti, si inscrive in una più ampia necessità di superare le difficoltà finanziarie che hanno fino a ora frenato l’avanzamento del progetto. A causa di questi rallentamenti, una porzione del tracciato in origine prevista per connettere Naivasha a Kampala, e che doveva essere finanziata tramite un prestito cinese, non è mai stata realizzata, facendo fermare attualmente il terminus della SGR al centro del Kenya, a Naivasha.

Mentre il tracciato ferroviario tra Nairobi e Naivasha è già funzionante, garantendo un collegamento vitale per il centro del paese, l’estensione fino a Malaba è un elemento fondamentale per il rafforzamento e la diversificazione delle vie di commercio, con significativi impatti positivi per l’interscambio di merci, specialmente per l’Ouganda, un paese privo di sbocchi marittimi. La realizzazione completa del progetto SGR non solo stimolerebbe l’economia e i flussi commerciali tra Kenya e Ouganda, ma avrebbe anche ripercussioni sull’intero East African Community, offrendo un impulso all’integrazione regionale e alla competitività sui mercati globali.

Il quadro delineato da questo accordo e gli sforzi congiunti per reperire capitali evidenziano come il progetto SGR rappresenti un esempio di cooperazione internazionale e regionale, con entrambi i governi che sono consapevoli dell’importanza strategica di infrastrutture efficienti e moderne per lo sviluppo economico. La chiara volontà di portare a termine questa importante opera infrastrutturale si inserisce dunque in un contesto di rinnovata attenzione verso il settore dei trasporti e delle infrastrutture in Africa, sempre più visti come canale privilegiato per potenziare crescita, integrazione e sviluppo.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito