La Tanzania si prepara a una nuova era nel trasporto ferroviario

Il panorama dei trasporti in Tanzania sta per subire un’importante trasformazione, con l’apertura imminente della ferrovia di nuova generazione che collegherà Dar es Salaam, fulcro commerciale del paese, alla regione orientale di Morogoro. Secondo quanto annunciato da un alto funzionario, i primi test operativi della ferrovia, denominata “standard gauge railway” (SGR), inizieranno nel gennaio 2024, concentrandosi inizialmente sui treni passeggeri.

Il Ministro dei Trasporti Makame Mbarawa ha confermato che i test avranno luogo solo dopo l’approvazione da parte dell’Autorità Regolatoria per i Trasporti Terrestri. Questo importante passo segna un’ulteriore tappa nell’ambizioso progetto di modernizzazione e potenziamento delle infrastrutture di trasporto della Tanzania.

Le dichiarazioni sono state rese venerdì scorso durante una conferenza stampa a Dar es Salaam, al termine di un incontro di un giorno dei ministri dei trasporti dell’agenzia di facilitazione del trasporto di transito del Corridoio Centrale. L’incontro ha visto la partecipazione dei ministri provenienti da Tanzania, Uganda, Malawi, Zambia, Repubblica Democratica del Congo e Burundi, sottolineando l’importanza strategica della nuova infrastruttura non solo per la Tanzania, ma per tutta la regione.

Il direttore generale della Tanzania Railway Corporation, Masanja Kadogosa, ha fornito ulteriori dettagli, rivelando che la costruzione dei 300 chilometri di SGR ha raggiunto il 97% di completamento entro giugno di quest’anno. I primi test effettuati dagli ingegneri del progetto hanno dimostrato successo, aprendo la strada all’avvio dei test operativi.

Ma le ambizioni della Tanzania non si fermano qui: il paese sta infatti lavorando alla realizzazione di un totale di 2.102 chilometri di SGR, che la collegheranno ai paesi confinanti del Burundi, del Ruanda e della Repubblica Democratica del Congo. Questa mossa strategica trasformerà la Tanzania in un importante hub regionale per il business e il trasporto nell’Africa orientale, aprendo nuove opportunità per lo sviluppo economico e commerciale.

L’apertura della nuova ferrovia è frutto di una stretta collaborazione tra la Tanzania e la Cina, evidenziando l’importanza dei rapporti internazionali nel processo di sviluppo infrastrutturale del paese. L’investimento e il supporto tecnico provenienti dalla Cina hanno giocato un ruolo determinante nel rendere possibile questo ambizioso progetto.

L’avvento della ferrovia ad alta velocità segna un nuovo capitolo nella storia dei trasporti tanzaniani, aprendo nuove prospettive per la crescita economica e la connettività internazionale. L’introduzione di infrastrutture moderne e efficienti contribuirà a migliorare la competitività del paese e a rafforzare i legami commerciali con i paesi confinanti, promuovendo lo sviluppo sostenibile e la prosperità dell’intera regione dell’Africa orientale.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito