Sei paesi africani sono tra le economie a più alta crescita del mondo nel 2024

- Advertisement -
Nel suo recente rapporto sulle prospettive economiche globali, la Banca Mondiale ha annunciato che Niger, Senegal e Ruanda saranno tra le economie ad alta crescita nel mondo nel 2024.

Secondo le previsioni della Banca Mondiale, il Niger prevede di registrare una crescita del 12,5% quest’anno, trainato dal settore petrolifero che ha compensato la bassa produzione di uranio. Tuttavia, la sua crescita sarà superata solo dal 38,2% della Guyana, paese sudamericano che sta beneficiando anche dell’espansione del settore petrolifero. Allo stesso tempo, la Repubblica Democratica del Congo, la Costa d’Avorio e l’Etiopia sono previsti tra i primi 10 paesi africani con la crescita economica più elevata.

Queste previsioni riflettono l’aspettativa che, nonostante la crescita rallentata delle principali economie dell’Africa, come Nigeria, Sudafrica e Angola, che influenzerà negativamente il resto della regione, le economie che non dipendono principalmente dalle risorse naturali avranno una crescita superiore alla media regionale prevista del 3,8%. In effetti, l’Africa subsahariana dovrebbe registrare una crescita del 5% quest’anno, se escludiamo proprio Nigeria, Sudafrica e Angola dall’analisi.

Tuttavia, Nigeria, Sudafrica e Angola dovrebbero registrare solo modesti miglioramenti rispetto alla scarsa crescita registrata lo scorso anno. Nel 2023, questi tre paesi hanno registrato una crescita combinata dell’1,8%, in calo rispetto all’anno precedente. Tale declino è stato attribuito dalla Banca Mondiale a politiche monetarie turbolente, come la ridenominazione della valuta in Nigeria, mancati introiti derivanti dalla bassa produzione petrolifera in Angola e problemi infrastrutturali evidenti nei settori dell’energia e dei trasporti in Sudafrica.

Questa analisi della Banca Mondiale rivela un quadro complesso per l’economia africana, con alcune nazioni che riescono a sfruttare al meglio le risorse a loro disposizione per raggiungere una crescita significativa, mentre le economie più grandi dell’Africa faticano a mantenere ritmi di sviluppo elevati. Pertanto, è fondamentale promuovere la diversificazione economica e gli investimenti in settori non estrattivi al fine di favorire una crescita sostenibile e inclusiva nel continente africano.

- Advertisement -

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito