Le aziende europee si aggiudicano i principali contratti nel settore upstream dell’Africa subsahariana

L’energia e l’industria del petrolio in Africa subsahariana: le partnership con le imprese europee

Le recenti iniziative offshore in Costa d’Avorio, Angola e Repubblica del Congo hanno spinto le imprese di servizi europee a siglare importanti contratti, evidenziando la loro competenza tecnologica nella perforazione, ingegneria e servizi subacquei.

Il forum Invest in African Energy, in programma il 14-15 maggio 2024 a Parigi, promette una piattaforma di opportunità interattive alla sua seconda edizione. Di seguito sono elencati i contratti di servizio di rilievo, per valore, assegnati alle imprese europee in Africa subsahariana nel 2023.

La società multinazionale italiana Saipem ha ottenuto un contratto del valore di 400 milioni di dollari per il progetto Baleine Phase 2, al largo della costa della Costa d’Avorio. Questo contratto segue il contributo della Saipem alla fase 1 del progetto Baleine, che ha coinvolto le navi Saipem 10000 e Saipem 12000 per le attività di perforazione e contratti in modalità “fast-track”.

Anche l’azienda francese TechnipFMC ha ottenuto importanti contratti in Africa. Ad esempio, ha ottenuto un significativo contratto per il progetto di estensione della vita utile del campo petrolifero di Girassol, in Angola, che segna il primo progetto di estensione della vita utile subacqueo nella regione.

TechnipFMC ha ottenuto anche un secondo contratto in Angola con Azule Energy per i sistemi di produzione subacquei nel progetto di sviluppo di Block 18. Questo contratto segna il primo contratto di sistemi di produzione subacquei di TechnipFMC con Azule Energy.

Nell’ottobre scorso, la Saipem ha ottenuto un contratto del valore di 100 milioni di dollari con Eni Congo per la conversione dell’unità di perforazione semi-sommergibile Scarabeo 5 in un’unità di produzione galleggiante (FPU), nell’ambito del progetto Congo LNG.

Infine, l’azienda internazionale di servizi energetici Petrofac ha ottenuto un contratto multimilionario con CNR International per l’FPSO Espoir Ivoirien al largo della Costa d’Avorio, rafforzando la sua presenza in Africa.

Il forum Invest in African Energy offre ulteriori opportunità di partnership tra le imprese di servizi europee e i progetti energetici in Africa. Questo evento esclusivo fornirà ai delegati due giorni per interagire con i leader del settore, i responsabili politici e gli sviluppatori di progetti, facilitando la cooperazione e il dialogo tra gli investitori europei e i principali punti di energia dell’Africa.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito