L’intelligenza artificiale potrebbe trasformare l’assistenza sanitaria in Africa?

- Advertisement -
L’intelligenza artificiale potrebbe colmare importanti lacune nel settore sanitario e della forza lavoro, affermano gli esperti, ma solo se si riescono a superare le barriere infrastrutturali. L’IA è considerata un’innovazione destinata a trasformare il settore sanitario in tutto il mondo, non solo nei paesi ad alto reddito come gli Stati Uniti e la Cina. In Africa, l’IA viene utilizzata per aiutare la sanità, dalla gestione dei dati in Marocco alla lettura dei genomi in Sudafrica, dall’analisi delle immagini mediche in Ghana al monitoraggio del COVID-19 in Etiopia.

Secondo Ayomide Owoyemi, esperto di sanità pubblica e tecnologia presso l’Università dell’Illinois, negli Stati Uniti, negli ultimi tre anni c’è stato un boom di persone che utilizzano l’IA per risolvere problemi sanitari nel continente. La tecnologia sta contribuendo a affrontare le sfide sanitarie più grandi della regione, tra cui malaria, tubercolosi (TB) e HIV/AIDS. Uno dei maggiori successi dell’IA in Africa è stato nell’ambito della diagnostica delle malattie. Ad esempio, operatori sanitari in Mozambico hanno testato l’IA come metodo per rilevare la TB in una prigione ad alta sicurezza, utilizzando macchine radiografiche portatili collegate a un programma di IA per diagnosticare la malattia in meno di cinque minuti, con la stessa precisione dei medici.

La TB è un problema sanitario importante. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che ogni anno 10 milioni di persone contraggono la TB a livello globale, ma circa tre milioni di persone non ricevono le cure di cui hanno bisogno. Secondo Suvanand Sahu, Vice Direttore Esecutivo di StopTB, la TB è la principale causa di morte tra tutte le infezioni, e nonostante la sua incidenza stia diminuendo a livello globale, non lo sta facendo abbastanza velocemente. L’IA è considerata un ausilio prezioso per affrontare questo problema e ridurre il carico globale della TB.

Un altro grande beneficio dell’IA in Africa è aiutare gli operatori sanitari a fare di più con risorse limitate. Owoyemi ha sottolineato che l’IA può sostituire i medici e gli operatori sanitari altamente qualificati che lasciano il continente per lavorare in altre parti del mondo. Vista la scarsità di medici, la maggior parte delle persone che attualmente forniscono assistenza sanitaria a livello primario sono operatori sanitari comunitari. L’IA può integrare tali operatori sanitari meno qualificati che hanno fornito assistenza sanitaria e questo si rivela essenziale considerando la prospettiva di una perdita continua di medici.

L’IA è stimata per portare un aumento del PIL di 1,2 trilioni di dollari (1,1 trilioni di euro) in Africa entro il 2030. Tuttavia, uno dei principali ostacoli è mantenere nel lungo periodo i benefici dei progetti di IA in Africa. Finora, la maggior parte dei progetti sanitari sono stati studi pilota che raramente si sono tradotti in cambiamenti a lungo termine nel sistema. Tuttavia, Owoyemi sottolinea l’importanza che i paesi africani creino specifici fondi e agenzie per gestire l’integrazione a lungo termine dell’IA nei sistemi sanitari.

L’implementazione di più programmi di IA nel settore sanitario in Africa presenta delle sfide. Una di queste è rappresentata dall’infrastruttura limitata, in quanto ampie parti dell’Africa non hanno la capacità di fornire accesso a Internet per eseguire progetti di IA su larga scala in modo affidabile. Un’altra sfida è rappresentata dai dati stessi. La maggior parte degli algoritmi di apprendimento automatico è addestrata su set di dati conservati al di fuori dell’Africa, il che limita la loro utilità nel affrontare problemi sanitari specifici per le persone africane.

Infine, è in corso un progetto per sequenziare i genomi di tre milioni di persone in Africa. Tale iniziativa ha già identificato variazioni genetiche in gruppi etnolinguistici in Africa che erano precedentemente sconosciute. Questo dimostra come l’IA stia giocando un ruolo sempre più importante nello sviluppo e nell’innovazione del settore sanitario in Africa, offrendo opportunità significative per migliorare la salute e il benessere delle comunità locali.

- Advertisement -

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito