Somalia: Cosa ha discusso il presidente Hassan Sheikh in Italia

Durante il Vertice Italia-Africa a Roma, il Presidente somalo Hassan Sheikh Mohamud ha colto l’opportunità per discutere le sfide contemporanee che il suo paese e il continente africano affrontano sulla scena mondiale. Il vertice, un’iniziativa del governo italiano, ha avuto lo scopo di rafforzare le relazioni internazionali e di valutare nuove opportunità di collaborazione in ambito socio-economico.

Il Presidente Mohamud, parlando dal suolo italiano, ha sottolineato l’importanza di trovare soluzioni globali per rispondere alle sfide interconnesse del mondo di oggi. Ha messo in evidenza il fenomeno della migrazione, che ha plasmato la storia umana e che è mosso da vari fattori, quali conflitti, povertà e cambiamenti climatici.

In Somalia, ha spiegato, la migrazione è spinta da insicurezza, scarse opportunità economiche e cambiamenti climatici. Il Presidente ha evidenziato come l’Africa abbia contribuito in maniera significativa alla ricostruzione e alla crescita dell’Europa attraverso la migrazione, portando benefici a entrambi i continenti grazie alle rimesse, al trasferimento di conoscenze e agli investimenti della diaspora.

Mohamud ha espresso preoccupazione per i pericolosi viaggi dei migranti attraverso il Mediterraneo, situazione aggravata dall’azione dei trafficanti di esseri umani. Ha affrontato anche i contrasti correnti con l’Etiopia, insistendo sull’importanza del rispetto dell’integrità territoriale e della sovranità di ogni nazione per una cooperazione internazionale efficace e per un cambiamento progressivo. Ha condannato i tentativi di Addis Abeba di annettere parti del territorio somalo, sottolineando che una partnership Africa-Italia non può funzionare se uno stato africano decide di violare le leggi internazionali cercando di annettere il territorio di un altro, come l’Etiopia ha cercato di fare senza successo in Somalia.

Il Presidente somalo ha dichiarato che queste azioni illegali portano a tensioni, conflitti e instabilità regionale, che a loro volta intensificano le sfide legate alla migrazione, mobilità e sicurezza, temi centrali del vertice.

La Somalia ha escluso qualsiasi mediazione pianificata con l’Etiopia fino a quando non verrà ritirato l’accordo controverso con il Somaliland. Se attuato, l’accordo concederebbe all’Etiopia un accesso di 20 chilometri sul Mar Rosso in Somalia in cambio del riconoscimento del Somaliland come stato sovrano, mossa che ha suscitato turbolenze in Somalia.

In conclusione, il Vertice Italia-Africa ha servito come piattaforma per il Presidente Mohamud per affrontare questioni fondamentali che riguardano la Somalia e il continente africano, sottolineando la necessità di un approccio collaborativo e rispettoso delle leggi internazionali per superare le sfide condivise e promuovere lo sviluppo reciproco.

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito