La Russia dichiara che sono in arrivo le prime spedizioni gratuite di grano in Africa

La Russia ha annunciato di aver avviato le prime spedizioni gratuite di grano verso l’Africa, come promesso dal Presidente Vladimir Putin lo scorso luglio. Secondo il ministro dell’Agricoltura russo, Dmitry Patrushev, navi dirette verso il Burkina Faso e la Somalia hanno già lasciato i porti russi, mentre altre spedizioni verso l’Eritrea, lo Zimbabwe, il Mali e la Repubblica Centrafricana seguiranno a breve.

La promessa di fornire grano gratuitamente ai sei paesi africani era stata fatta da Putin durante un summit con i leader africani lo scorso luglio, poco dopo che Mosca aveva abbandonato un accordo che consentiva all’Ucraina di spedire grano dai suoi porti del Mar Nero nonostante il conflitto con la Russia.

L’accordo, noto come iniziativa del grano del Mar Nero, aveva contribuito a ridurre i prezzi sul mercato globale. Tuttavia, Putin sosteneva che non stesse riuscendo a fornire approvvigionamenti ai paesi con maggiore urgenza.

Secondo Putin, lo scorso anno la Russia ha esportato circa 60 milioni di tonnellate di grano. Il Segretario generale dell’ONU, Antonio Guterres, ha definito le promesse di grano gratuito “una manciata di donazioni”.

Dopo aver abbandonato l’accordo, la Russia ha ripetutamente bombardato i porti ucraini e i depositi di stoccaggio del grano, e Kiev sostiene che centinaia di migliaia di tonnellate di cereali siano state distrutte.

Tuttavia, l’Ucraina ha annunciato venerdì di essere riuscita a spedire 4,4 milioni di tonnellate di merci, tra cui 3,2 milioni di tonnellate di grano, tramite un nuovo corridoio di trasporto istituito ad agosto.

Fonte: Reuters

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito