La Somalia dovrebbe ricevere un’importante riduzione del debito questa settimana

La Somalia si prepara a ricevere un’enorme cancellazione del debito questa settimana, che ridurrà il rapporto debito/PIL al di sotto del 6% in una mossa storica che le permetterà di rientrare nel sistema finanziario internazionale dopo circa 30 anni. Questo sollievo è atteso grazie all’iniziativa dei Paesi Poveri Altamente Indebitati (HIPC) della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale (FMI).

Secondo un comunicato stampa del FMI pubblicato lunedì, la Somalia raggiungerà il “Punto di Completamento” sotto l’HIPC il 13 dicembre, definendolo “un traguardo importante nel suo percorso di sviluppo”. Il consiglio esecutivo della Banca Mondiale dovrebbe approvare il Punto di Completamento martedì, mentre il consiglio del FMI lo farà mercoledì.

Dopo queste approvazioni, la Somalia riceverà un significativo alleggerimento del debito che ridurrà il suo debito esterno dal 64% del PIL alla fine del 2018 a meno del 6% del PIL alla fine del 2023, come riportato nel comunicato.

All’inizio di questo mese, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha revocato un embargo sulle armi che durava da tre decenni in Somalia, atto che era stato messo in atto per interrompere il flusso di armi ai signori della guerra in seguito alla guerra civile.

La Somalia e il FMI hanno raggiunto un accordo preliminare a novembre per un prestito Extended Credit Facility di circa 100 milioni di dollari per un periodo di 36 mesi. Inoltre, a luglio, la Somalia ha annunciato che la Russia le ha concesso un alleggerimento del debito di 684 milioni di dollari, sottolineando che la Russia avrà un ruolo importante nel processo di cancellazione del debito.

Questo importante traguardo raggiunto dalla Somalia rappresenta una svolta significativa per il paese, che ha vissuto decenni di conflitti e instabilità politica. La riduzione del debito consentirà alla Somalia di accedere a finanziamenti internazionali, aiutando così a sostenere la sua economia e promuovere lo sviluppo.

L’alleggerimento del debito è solo uno dei passi necessari per il pieno recupero economico della Somalia. Il paese dovrà anche adottare riforme economiche e politiche per garantire una gestione adeguata delle finanze pubbliche e promuovere la stabilità economica a lungo termine.

Inoltre, la Somalia dovrà fare affidamento sulla comunità internazionale per supportare la sua ricostruzione e per aiutare a creare opportunità economiche per la popolazione. Gli investimenti nel settore delle infrastrutture, dell’istruzione e dell’agricoltura potrebbero contribuire a sostenere la crescita economica e a creare posti di lavoro per i cittadini somali.

In conclusione, la Somalia ha raggiunto un momento storico con l’ottenimento di un importante alleggerimento del debito. Questa mossa aprirà le porte alla Somalia per partecipare nuovamente al sistema finanziario internazionale e fornirà una base solida per la crescita economica e lo sviluppo a lungo termine del paese. La comunità internazionale dovrà continuare a sostenere la Somalia nel suo percorso verso la stabilità economica e politica, contribuendo così a creare una Somalia più prospera e resiliente.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito