Gli investitori ora preferiscono la Tanzania al Kenya

Il Kenya si è classificato al quarto posto nella recente indagine sulla preferenza degli investitori condotta da KPMG sulle destinazioni in Africa. Il rapporto ha evidenziato che la maggior parte degli investitori preferisce settori come petrolio e gas, beni di consumo, estrazione mineraria, fintech e industria.

Secondo il sondaggio, il 14% dei partecipanti ha espresso interesse a investire in Kenya, posizionandolo al quarto posto insieme al Ghana. Invece, il 15% dei partecipanti ha dichiarato di essere interessato a investire in Tanzania, che si è piazzata al terzo posto nella classifica.

Il fatto che gli investitori stiano preferendo la Tanzania potrebbe essere dovuto alla presenza di opzioni di investimento più sicure e prevedibili rispetto al Kenya. Secondo Samson Mzera, partner di FXPesa Education, gli investitori stanno spostando la loro attenzione verso la Tanzania alla ricerca di tali opportunità.

Mzera ha sottolineato che la valuta del Kenya, lo scellino, ha subito maggiori fluttuazioni rispetto alle valute degli altri paesi dell’Africa orientale, come l’Uganda e la Tanzania. Questa volatilità della valuta keniota ha reso gli investitori più cauti nel commettere capitali a lungo termine.

Le preoccupazioni relative alla valuta si aggiungono alle sfide che il clima degli investimenti della regione affronta. Il sondaggio sottolinea che i settori chiave di investimento per i dirigenti di alto livello sono petrolio e gas, beni di consumo, estrazione mineraria, fintech e industria.

Secondo il rapporto KPMG, il 74% dei partecipanti sta considerando un’acquisizione o un investimento nell’Africa subsahariana nei prossimi due anni, mentre il 77% sta valutando l’iniezione di ulteriori capitali negli investimenti esistenti, dimostrando l’impegno a espandere la propria presenza in questa parte del mondo.

Inoltre, il Kenya sta affrontando un’esitazione da parte delle persone molto abbienti a investire nel paese. Secondo il rapporto Henley Private Wealth Migration Report 2023, sempre più individui ad alto reddito stanno lasciando il Kenya alla ricerca di paesi con una tassazione più bassa e una maggiore stabilità politica. Questo fenomeno potrebbe essere anche influenzato dalla debolezza dello scellino keniota rispetto al dollaro statunitense.

In conclusione, il Kenya si sta posizionando come un’interessante destinazione per gli investitori, ma la preferenza per la Tanzania potrebbe essere un segnale di preoccupazione per il paese. È fondamentale affrontare le sfide relative alla valuta e creare un ambiente di investimento più sicuro e stabile per attirare ulteriori investimenti nel paese.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito