Burkina Faso e Russia firmano accordo per la costruzione di una centrale nucleare

Il governo del Burkina Faso ha annunciato venerdì di aver firmato un accordo con la Russia per la costruzione di una centrale nucleare che “coprirà i bisogni energetici della popolazione”, di cui meno di un quarto ha accesso all’elettricità.

La nazione dell’Africa occidentale è stata governata da una giunta militare dallo scorso anno ed ha cercato di costruire relazioni più solide con la Russia nel quadro della diversificazione dei suoi partner internazionali.

“Il governo del Burkina Faso ha firmato un memorandum d’intesa per la costruzione di una centrale nucleare”, ha dichiarato il governo in una nota.

L’accordo è stato firmato durante la Settimana dell’Energia Russa a Mosca, a cui ha partecipato il ministro dell’energia del Burkina Faso, Simon-Pierre Boussim.

Il documento “realizza il desiderio del presidente del Burkina Faso, Capitano Ibrahim Traore, espresso in luglio durante il summit Russia-Africa in un incontro con il suo omologo russo Vladimir Putin”, ha affermato la nota.

L’agenzia statale russa per l’energia atomica Rosatom ha dichiarato nella sua nota che “il memorandum è il primo documento nel campo dell’uso pacifico dell’energia atomica tra Russia e Burkina Faso”.

Ha inoltre sottolineato che l’accordo getta le basi per la cooperazione in settori che includono l’uso dell’energia nucleare nell’industria, nell’agricoltura e nella medicina.

Alla fine del 2020, meno di un quarto della popolazione del Burkina Faso aveva accesso all’elettricità, secondo la Banca africana di sviluppo.

Il paese è stato governato da Traore dal suo arrivo al potere con un colpo di stato lo scorso settembre, e la giunta al potere si è allontanata dalla Francia, suo storico partner e ex potenza coloniale.

La decisione del Burkina Faso di costruire una centrale nucleare in collaborazione con la Russia evidenzia la volontà del paese di diversificare le sue fonti energetiche e di ridurre la dipendenza dalle fonti tradizionali. L’elettrificazione completa del paese è un obiettivo cruciale per garantire un accesso stabile all’energia e sostenere lo sviluppo socio-economico.

La firma di questo accordo offre opportunità significative per lo sviluppo tecnologico e l’espansione delle competenze nel settore nucleare del Burkina Faso. La cooperazione con la Russia potrebbe aprire nuove prospettive per la formazione di ingegneri e tecnici locali nel campo dell’energia nucleare, con potenziali benefici per l’occupazione e la crescita economica del paese.

Tuttavia, la decisione di sviluppare un programma nucleare richiede un’attenta considerazione degli aspetti tecnici, ambientali, economici e di sicurezza. È fondamentale garantire la formazione adeguata del personale, l’implementazione di standard internazionali di sicurezza nucleare e la messa in atto di misure adeguate per la gestione dei rifiuti nucleari.

Inoltre, il Burkina Faso dovrà affrontare sfide significative per assicurarsi che l’energia nucleare sia accessibile e conveniente per tutti i suoi cittadini, compresi quelli nelle zone rurali e svantaggiate.

Nonostante le sfide, l’investimento nella tecnologia nucleare potrebbe offrire opportunità di sviluppo sostenibile per il Burkina Faso, consentendo di soddisfare la crescente domanda di energia, ridurre le emissioni di gas serra e promuovere la diversificazione dell’economia.

Mantenere un equilibrio tra lo sviluppo energetico e la salvaguardia dell’ambiente sarà essenziale per garantire un futuro sostenibile per il Burkina Faso e la sua popolazione.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito