“Zanzibar: La creazione di Silicon Zanzibar attrae 180 aziende interessate all’investimento in ICT”

Silicon Zanzibar: il futuro digitale dell’arcipelago

L’arcipelago di Zanzibar, noto per le sue spiagge paradisiache e la ricca storia culturale, si prepara a un futuro digitale attraverso investimenti nel settore dell’Information Communication and Technology (ICT). Circa 180 aziende hanno manifestato interesse a investire in questo settore, sollevando speranze per la creazione di Silicon Zanzibar, l’auspicato polo digitale che il governo di Zanzibar intende stabilire per diversificare l’economia dell’arcipelago.

Il direttore dell’Associazione delle Startup di Zanzibar, Ikram Ramadhan Soraga, ha reso questa rivelazione durante il Mwananchi Thought Leadership Forum (MTLF) tenutosi il 31 ottobre 2023 presso il Golden Tulip Zanzibar Airport hotel. Soraga ha sottolineato che le 180 aziende sono rimaste impressionate dall’impegno e dalla volontà politica dimostrati dal governo di Zanzibar nello sviluppo dell’ICT.

“È stato riservato un’area di circa 71 ettari per gli investitori interessati. Alcune aziende hanno già avviato le operazioni”, ha dichiarato durante il MTLF, che si è svolto per la prima volta a Zanzibar con il tema “Spotlight On 3 Years of Dr Mwinyi: Achievements, Opportunities and Challenges”.

Soraga ha sottolineato che le tecnologie dell’informazione e della comunicazione offrono numerose opportunità per Zanzibar, considerata la sua condizione di isola. Il principale beneficio è quello di favorire la crescita economica spostando l’attenzione verso il settore dei servizi.

“Non possiamo far funzionare l’economia di Zanzibar attraverso le industrie manifatturiere. Le ICT hanno un enorme potenziale per le isole”, ha affermato. Ha osservato che esistono ampie opportunità nei settori della tecnologia finanziaria, dell’e-commerce e delle attività online che richiedono una formalizzazione.

“Gli investitori possono sfruttare le opportunità di investimento nell’ambito della creazione di database e banche dati”, ha aggiunto.

Soraga ha sottolineato che le startup si aspettano che il governo formulasse buone politiche, leggi, regolamenti e sistemi che favoriscano la crescita economica e la prosperità aziendale, come gli appalti e gli uffici elettronici, e così via. Ha affermato che la sua associazione stava ora collaborando con le autorità competenti per elaborare una politica per le startup.

Ha sottolineato e lodato gli investimenti effettuati dall’Indian Institute of Technology (IIT) a Zanzibar. Ha affermato che, essendo una delle migliori istituzioni del genere al mondo, l’IIT potrebbe contribuire a trasformare le competenze IT a Zanzibar, rendendo l’isola un polo digitale nella regione dell’Africa orientale.

Illustrando le sfide che il settore affronta, Soraga ha sottolineato che, nonostante gli sforzi di sviluppo in corso del governo, le sfide finanziarie rimangono diffuse.

“La soluzione ad altre sfide è stata delineata nell’ambito dello sviluppo delle infrastrutture migliorando la banda larga nazionale e le fibre ottiche”, ha dichiarato. Ha aggiunto che i costi più elevati della connettività a internet impediscono ai cittadini di beneficiare dei progressi tecnologici.

Il futuro digitale di Zanzibar sembra promettente, con un forte impegno da parte del governo e un’ampia partecipazione del settore privato. Silicon Zanzibar potrebbe diventare un faro dell’innovazione e della tecnologia nella regione, portando vantaggi economici e sociali all’arcipelago.

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram 

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito