Samia nomina il nuovo capo dei servizi segreti per la Tanzania

Il Presidente Samia Suluhu Hassan ha nominato lunedì a sorpresa Ali Idi Siwa come nuovo capo dell’intelligence, sostituendo Saidi Hussein Massoro che ha ricoperto la carica per meno di otto mesi.

In una dichiarazione di due paragrafi, l’Unità di Comunicazione Presidenziale non ha fornito alcuna motivazione per il brusco cambiamento, mentre Siwa, ex Alto Commissario della Tanzania in Ruanda, ha prestato giuramento quasi immediatamente come direttore generale dei Servizi di Intelligence e Sicurezza della Tanzania (TISS) durante una breve cerimonia alla Casa di Stato di Dar es Salaam.

Massoro è stato nominato capo dei TISS il 3 gennaio di quest’anno dopo aver prestato servizio per alcuni anni come vice del suo predecessore Diwani Athuman. Ora gli è stato conferito lo status di ambasciatore e potrebbe essere inviato in una missione diplomatica all’estero.

L’ex presidente Jakaya Kikwete aveva nominato Siwa come inviato della Tanzania a Kigali nel 2014, durante un periodo di gelide relazioni diplomatiche tra i due Paesi.

Il presidente Paul Kagame ha ritardato l’approvazione della nomina per alcuni mesi, scatenando alcune speculazioni sul fatto che avesse rifiutato la scelta di Kikwete per la posizione. Solo nel maggio 2015 Siwa ha potuto finalmente presentare le sue credenziali al leader ruandese.

Veterano del servizio civile tanzaniano da 46 anni (dal 1977), Siwa ha anche ricoperto in precedenza il ruolo di funzionario principale per gli affari esteri presso le missioni della Tanzania negli Emirati Arabi Uniti (EAU), in Russia e in Germania.

È stato inviato del Paese a Kigali dal 2015 al 2018, dopodiché è stato nominato presidente del Consiglio di amministrazione del Fondo nazionale di sicurezza sociale (NSSF), carica che ha ricoperto fino alla sua ultima nomina.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito