Gli investitori sono invitati ad avventurarsi in Africa orientale

Gli investitori kenioti sono stati sfidati a gettare le loro reti più ampie e ad attingere al mercato dell’Africa orientale e non solo.

George Wachiuri, economista e investitore locale nel settore immobiliare, ha affermato che le opportunità sono illimitate e ha detto ai kenioti di andare alla ricerca di grandi affari in aree non ancora sfruttate oltre i nostri confini.

In particolare, Wachiuri, che è anche il patrono della Real Estate Stakeholders Association, ha detto che gli investitori del settore dovrebbero andare oltre l’attività di vendita di lotti, che, sottolinea, è un “limitatore di opportunità”.

“Dovreste andare oltre il Kenya, pensare all’Africa orientale, all’Africa e persino al mondo. Smettiamo di concentrarci sulla vendita di lotti 40 per 80 o 50 per 100, anche se può sembrare un buon affare”, ha detto.

Parlando durante il lancio di un sito web e di un codice breve per l’associazione, Wachiuri ha detto che oltre a occuparsi di transazioni immobiliari, i kenioti dovrebbero cercare contratti di costruzione anche in America e in altri continenti.

“L’industria edilizia, che esiste da centinaia di anni, è ancora fiorente in Paesi come gli Stati Uniti. È lì che dovremmo gettare lo sguardo. Basta fare ricerche e imparare più lingue straniere”, ha detto il funzionario.

Ha aggiunto che, ad esempio, ci sono enormi opportunità commerciali nella Repubblica Democratica del Congo, ma non molti kenioti capiscono il francese, che è la lingua ufficiale.

Wachiuri ha affermato che gli investitori kenioti hanno una grande possibilità di aiutare il Paese a passare da un’economia di classe media a un attore regionale o addirittura globale.

“Quando voi ve ne state seduti a Ruiru a vendere lotti, gli uomini d’affari cinesi stanno guadagnando miliardi di dollari in tutto il mondo perché pensano in modo globale. Prendiamo in prestito una foglia da queste persone”, ha commentato.

Il presidente dell’associazione, Kinyua Wairatu, ha dichiarato che nel prossimo futuro sarà molto difficile per chi non fa parte dell’associazione vendere proprietà, perché il gruppo, in collaborazione con le agenzie governative, sta stringendo il cappio contro i truffatori del settore.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito