La Tanzania ottiene dall’UE un sostegno al bilancio di 455 miliardi di scellini

Il governo, attraverso il Ministero delle Finanze e della Pianificazione, ha firmato tre accordi di sovvenzione finanziaria per un valore di 179,35 milioni di euro (quasi 455,09 miliardi di scellini) con l’Unione Europea per sostenere le operazioni di bilancio.
La firma delle sovvenzioni è stata presenziata dal Presidente Samia Suluhu Hassan ieri qui in città.
Secondo il Presidente, questa sovvenzione contribuirà in modo significativo ad accelerare l’attuazione dei programmi di sviluppo nel Paese.
“Il denaro sarà utilizzato per promuovere i cambiamenti politici e la crescita dell’industria nei settori dell’economia blu, della finanza per la crescita, dell’equità di genere, dell’energia verde e delle città intelligenti, oltre che per il rinnovamento delle strade rurali nella regione degli altopiani meridionali”, ha dichiarato.
La Presidente Hassan ha dichiarato che questo esborso è in parte il risultato della sua visita a Bruxelles, in Belgio, nel febbraio 2022, dove ha incontrato e tenuto colloqui con il Presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, e il Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.
“L’esborso effettuato come sovvenzione alle casse del governo è pienamente allineato con i piani strategici di sviluppo della Tanzania, in particolare con il piano di sviluppo quinquennale III, la visione di sviluppo della Tanzania 2025 e la visione di sviluppo di Zanzibar 2050”.
I programmi integreranno anche il tema dell’anno fiscale 2023/2024 adottato dalla Comunità dell’Africa Orientale (EAC), che recita “accelerare la ripresa economica, l’adattamento ai cambiamenti climatici e la mitigazione nel potenziamento dei settori produttivi per migliorare i mezzi di sussistenza””, ha dichiarato il Presidente.
Il capo delegazione dell’UE in Tanzania, Manfredo Fanti, ha dichiarato che l’esborso fa parte delle diverse operazioni di sostegno al bilancio con sovvenzione dell’UE che stiamo mettendo a punto con il governo della Tanzania dal 2021 al 2027, con un budget totale di 637 miliardi di scudi.
“Ci sono diversi modi per contribuire allo sviluppo sostenibile della Tanzania; alcuni di essi sono molto visibili, ma oggi siamo qui con diverse modalità che abbiamo concordato con il governo della Tanzania e, come avete detto voi, è una modalità preferita per contribuire al bilancio nazionale”, ha affermato.
L’inviato dell’UE ha aggiunto: “Crediamo in questo approccio per la proprietà che crea nel Paese dei partner, ma ha anche lo svantaggio di perdere la visibilità esterna dei nostri finanziamenti, perché non possiamo mostrare qualcosa che si può toccare con mano”.
Si prevede che il denaro contribuisca anche all’attuazione del Global Gateway, la nuova strategia europea per promuovere collegamenti intelligenti, puliti e sicuri nei settori digitale, energetico e dei trasporti e per rafforzare i sistemi sanitari, educativi e di ricerca in tutto il mondo.
Il Ministro delle Finanze e della Pianificazione, dott. Mwigulu Nchemba, ha dichiarato che l’accordo di sovvenzione rientra in tre programmi: economia blu, finanza per la crescita e strumento di cooperazione.
“Questo sosterrà il bilancio insieme alle riforme del settore privato in materia di genere, digitalizzazione, città verdi e intelligenti, economia blu, finanza e miglioramento delle strade rurali”, ha dichiarato.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito