Il presidente ruandese inaugura una fabbrica di cemento a investimento cinese nella provincia meridionale

Il Presidente ruandese Paul Kagame ha inaugurato giovedì un’azienda di cemento a investimento cinese nel parco industriale di Muhanga, nel distretto di Muhanga della Provincia meridionale, elogiando la Cina per essere un partner a lungo termine del Ruanda.

AnJia Prefabricated Construction Rwanda Company Ltd, una filiale di West International Holding, il ramo africano di West China Cement (WCC), un gruppo di investimento cinese quotato alla borsa di Hong Kong, ha costruito la fabbrica di cemento AnJia nel parco industriale di Muhanga.

“Nel corso degli anni, West China Cement e West International Holding sono diventati attori chiave negli sforzi dell’Africa per raggiungere l’autosufficienza nella produzione di cemento. Mi congratulo con voi per il vostro impegno nello sviluppo delle infrastrutture nel nostro continente”, ha dichiarato Kagame durante l’evento.

“Ho avuto l’opportunità di visitare la fabbrica di Anjia, e avete fissato un livello elevato in termini di qualità. Lo apprezziamo. Questa fabbrica all’avanguardia contribuirà al percorso di trasformazione del Ruanda. Vi ringraziamo e vi assicuro che avete il pieno sostegno del nostro Paese”, ha dichiarato.

Ha dichiarato che oggi le prospettive di crescita per l’industria del cemento africana sono molto promettenti, in quanto la popolazione africana, in rapida crescita e in via di urbanizzazione, sta creando una maggiore domanda di abitazioni e infrastrutture.

“Per i produttori, questo significa maggiori opportunità di investire in nuovi mercati e creare posti di lavoro nelle nostre comunità. Le sfide, naturalmente, rimangono, ma possono essere superate attraverso una maggiore cooperazione”, ha dichiarato Kagame.

Secondo Kagame, per migliorare le prestazioni dell’industria è essenziale fornire prodotti di qualità superiore e passare a pratiche produttive più sostenibili.

“Ringrazio la Repubblica Popolare Cinese, West China Cement e West International Holding per questo significativo contributo allo sviluppo del Ruanda e dell’Africa nel suo complesso. Anjia è senza dubbio un’ottima aggiunta al panorama produttivo ruandese. Vedo solo successi in questa nostra forte partnership”, ha dichiarato Kagame.

Intervenendo all’evento, Zhang Jimin, presidente di West China Cement Limited, ha dichiarato che AnJia segna il primo investimento dell’azienda e rappresenta la prima collaborazione tra West China Cement e il governo ruandese a tutti i livelli.

“Il successo della cerimonia di apertura della fabbrica di cemento non solo significa l’inizio della produzione e del funzionamento del progetto, ma rappresenta anche una pietra miliare storica per gli investimenti e lo sviluppo di West China Cement in Ruanda”, ha aggiunto Zhang. “Continueremo a espandere i nostri investimenti in Ruanda, con un investimento totale di oltre 100 milioni di dollari, ampliando così l’intera catena di fornitura. Il nostro obiettivo è fornire prodotti di alta qualità a un prezzo competitivo per contribuire allo sviluppo economico e sociale del Ruanda”.

West China Cement Limited ha investito 50 milioni di dollari per costruire un impianto di macinazione del cemento ad alte prestazioni con una produzione annuale di 1 milione di tonnellate nel parco industriale di Muhanga, ha dichiarato Wang Xuekun, ambasciatore cinese in Ruanda, durante la cerimonia.

“Questo progetto visionario non solo promuoverà lo sviluppo del settore del cemento in Ruanda, ma soddisferà anche la domanda a lungo termine di cemento di alta qualità nei progetti di bacino e nella costruzione di infrastrutture. Creerà oltre 1.000 opportunità di lavoro a livello locale, migliorando significativamente gli standard di costruzione del parco industriale di Muhanga e contribuendo alla crescita economica del Ruanda”, ha spiegato Wang.

Ha sottolineato che la fabbrica aprirà la strada all’autosufficienza del Ruanda in termini di prodotti cementizi, riducendo la dipendenza dalle importazioni di cemento dall’estero ed espandendo il mercato del cemento nei Paesi circostanti.

Intervenendo all’evento, Clare Akamanzi, amministratore delegato del Rwanda Development Board (RDB), ha affermato che la Cina rimane la prima fonte di investimenti in Ruanda, superando altri Paesi a livello globale.

“Solo negli ultimi cinque anni, alla RDB abbiamo registrato investimenti dalla Cina per un valore di quasi un miliardo di dollari, che complessivamente genereranno fino a 250.000 posti di lavoro per i ruandesi. Si tratta di un ottimo contributo”, ha dichiarato, aggiungendo che la fabbrica è una testimonianza dell’immenso potenziale dei settori manifatturiero ed edilizio del Ruanda e della valida destinazione d’investimento che il Paese offre.

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito