I ministri della Difesa approvano una permanenza più lunga dell’EACRF nel Congo orientale

La Forza regionale della Comunità dell’Africa orientale (EACRF) potrebbe rimanere più a lungo nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo, dopo che i ministri della Difesa dei Paesi che contribuiscono alle truppe hanno approvato il proseguimento delle operazioni.

Tuttavia, la decisione finale spetta ancora al governo della RDC, che deve firmare l’estensione dello status della forza per concedere alle truppe il permesso di rimanere.

L’EACRF avrebbe dovuto lasciare la RDC il mese prossimo, a meno che Kinshasa non avesse firmato un’estensione dello Status of Force Agreement, un accordo tra la Comunità dell’Africa orientale e il governo della RDC che concede il mandato alle forze.

I ministri della Difesa della Comunità dell’Africa Orientale hanno sostenuto all’unanimità l’appello affinché le forze rimangano concentrate sul loro mandato di sostenere la RDC nel ripristino della pace.

La riunione straordinaria di sicurezza tenutasi a Nairobi doveva esaminare i progressi della Forza regionale nella RDC per ripristinare la sicurezza.

I ministri hanno notato che l’insicurezza continua nelle aree in cui il ritiro non è stato raggiunto, aggravando così la situazione umanitaria.

Durante la riunione, i ministri dell’EAC hanno riconosciuto che la Forza regionale ha compiuto progressi significativi nel sostenere le FARDC nel mantenimento dell’ordine pubblico, nell’apertura delle principali vie di rifornimento, nel facilitare l’accesso agli aiuti umanitari, nell’osservanza del cessate il fuoco tra le parti in conflitto e nel ritorno alla normalità in alcune aree.

Intervenendo all’evento, il Segretario di Gabinetto della Difesa keniota, Aden Duale, ha riconosciuto che la RDC è un partner strategico chiave e che la pace e la stabilità regionale sono fondamentali per lo sviluppo socio-economico.

“Siamo qui riuniti come Ministri della Difesa dell’Africa orientale a seguito della risoluzione del Vertice dei Capi di Stato a Bujumbura, che ha dato linee guida e risoluzioni molto chiare per l’attuazione in varie parti della situazione della sicurezza nella RDC orientale”, ha detto Duale.

“Abbiamo raccomandato al governo della RDC di prendere in considerazione la possibilità di estendere il mandato dell’EACRF oltre la scadenza dell’8 settembre per salvaguardare le conquiste ottenute dalla Forza regionale”, ha aggiunto.

Alain Tribert, ministro burundese della Difesa nazionale e dei veterani di guerra e presidente del Consiglio dei ministri della Difesa dell’EAC, ha riconosciuto il rapporto della riunione dei CDF dell’EAC, che ha fornito raccomandazioni che hanno guidato la riunione dei ministri.

Tribert ha osservato che l’esito della riunione contribuirà in modo significativo ad affrontare le sfide della EACRF e a guidare la prossima fase del ripristino della pace e della sicurezza nella RDC orientale.

Nel suo discorso di apertura, il Vice Segretario Generale regionale Andrea Aguer Ariik Malueth ha ribadito il pieno impegno del Segretariato EAC a sostenere gli sforzi per ripristinare la pace e la sicurezza nella RDC orientale.

“Nonostante i risultati ottenuti dalla Forza regionale EAC (EACRF), incoraggiamo la nostra Forza a continuare a sostenere il governo della RDC negli aiuti umanitari alla popolazione colpita dalle attività dei gruppi armati, compresi gli sfollati interni, e a sostenere il programma di disarmo, smobilitazione, recupero comunitario e stabilizzazione (P-DDRCS)”, ha dichiarato Andrea.

I Ministri e i CDF presenti provenivano da Burundi, RDC, Kenya, Ruanda, Sud Sudan, Tanzania e Uganda.

La RDC, che è al centro delle discussioni, è stata rappresentata dal Ministro della Difesa Hope Jean-Pierre Bemba e dal Vice Capo del Ministero della Difesa delle FARDC, Magg.

L’EACRF è stata dispiegata per la prima volta nel novembre dello scorso anno e il suo mandato è stato esteso a marzo per sei mesi. Tuttavia, la Forza è stata criticata dalla RDC per non aver preso di mira i gruppi armati che si ritiene alimentino l’instabilità nelle zone orientali del Paese.

L’EACRF dovrebbe essere una forza cuscinetto per prevenire gli scontri tra gruppi armati e incoraggiare il dialogo politico.

Nella sua recente visita in RDC, Dualed ha esortato il suo omologo Bemba a prendere in considerazione la possibilità di estendere il mandato della Forza regionale oltre la scadenza di settembre per consolidare i guadagni ottenuti dalla squadra.

Nel frattempo, il Kenya continuerà a sostenere bilateralmente la RDC. A febbraio di quest’anno è stato istituito il Kenya Military Assistance Training Team (KMATT) per migliorare la capacità militare delle Forze Armate della RDC (FARDC) e del KDF.

Il KMATT ha completato le 13 settimane di rigoroso addestramento a giugno, preparando il terreno per il secondo gruppo, la cui selezione è in corso.

Fonte: theeastafrican.co.ke

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito