Gli Emirati Arabi Uniti si uniscono alla Cina e all’Occidente nella corsa agli affari dell’Africa

Gli Emirati Arabi Uniti sono il maggior fornitore di investimenti diretti esteri (IDE) in Africa tra gli Stati del Consiglio di Cooperazione del Golfo (CCG), secondo l’ultimo studio della società di consulenza immobiliare Knight Frank. Gli EAU continuano a concentrarsi sui settori a forte crescita del continente, tra cui infrastrutture, energia, trasporti, logistica e tecnologia.

Dopo la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti, gli Emirati Arabi Uniti sono diventati il quarto investitore in Africa negli ultimi dieci anni, secondo White&Case, una società legale mondiale con uffici a New York che rappresenta aziende, governi e istituzioni finanziarie.

A causa dell’impatto di Stati Uniti, India, Russia e Cina sul continente e dell’ascesa di Abu Dhabi, ci sarà una maggiore rivalità nel mercato africano.

Tra il 2012 e il 2022, i flussi di IDE dagli Stati del CCG (Bahrain, Kuwait, Oman, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti) verso l’Africa sono stati pari a 101,9 miliardi di dollari per 628 progetti, mentre i flussi di IDE dall’Africa verso gli Stati del CCG sono stati pari a 3 miliardi di dollari per 141 progetti, secondo White&Case;

Gli IDE dagli Emirati Arabi Uniti verso l’Africa hanno totalizzato 59,4 miliardi di dollari, mentre l’Arabia Saudita si è piazzata al secondo posto (25,6 miliardi di dollari), seguita da Qatar (7,2 miliardi di dollari), Kuwait (5 miliardi di dollari) e Bahrein (4,2 miliardi di dollari).

L’Africa sta rapidamente crescendo come uno dei principali mercati di Abu Dhabi. Nel 2021, Abu Dhabi ha speso 5,6 miliardi di dollari per 71 progetti nel continente, tra cui il Parco Agtech in Egitto è il più significativo.

Anche l’India sta cercando di influenzare il commercio nel continente. Ad esempio, nel 2022 l’India ha organizzato una conferenza sugli investimenti di due giorni a Nuova Delhi, alla quale hanno partecipato circa 40 funzionari africani provenienti da 17 Paesi diversi, per discutere di come l’India e l’Africa possano migliorare il commercio e gli investimenti.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito