Energia idroelettrica per la SA: i piani per rilanciare il progetto Inga 3 della RDC portano nuove speranze

La Repubblica Democratica del Congo e il Sudafrica si sono impegnati a rilanciare il gigantesco progetto idroelettrico Inga 3 del Congo, che il Sudafrica spera possa contribuire a risolvere la sua paralizzante crisi energetica.
Il progetto da 14 miliardi di dollari, che sfrutterà l’energia del fiume Congo, è stato ripetutamente ritardato dalla burocrazia e dai disaccordi tra il Congo e i suoi partner.
Ora ci siamo impegnati a rilanciare il progetto Grand Inga”, ha dichiarato il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa in una conferenza stampa congiunta nella capitale del Congo, Kinshasa, sottolineando che il progetto era “morto”.
Inga 3, annunciato nel 2013 con il sostegno della Banca Mondiale, avrebbe dovuto fornire 11GW di energia, principalmente per l’esportazione in Sudafrica e per le miniere del Congo orientale. Tuttavia, la Banca Mondiale ha annullato il suo coinvolgimento nel 2016 a causa di quelle che ha definito differenze strategiche.
Il Presidente del Congo Felix Tshisekedi ha dichiarato di aver discusso nelle ultime settimane con potenziali nuovi partner, tra cui la Cina e la Banca Mondiale.
“La Banca Mondiale è ancora una volta desiderosa di tornare a partecipare a questo progetto”, ha dichiarato ai giornalisti.
L’accordo dovrebbe essere finalizzato entro 18 mesi, dopodiché potranno iniziare i lavori di ingegneria, secondo un rapporto della commissione bilaterale visionato da Reuters.
Il Sudafrica è alle prese con interruzioni di corrente quotidiane – le peggiori della sua storia – a causa dei guasti alle vecchie e scricchiolanti centrali elettriche, che fanno sprofondare l’economia più industrializzata dell’Africa in prolungati blackout.
“Abbiamo concordato che devono essere prese misure urgenti per accelerare la piena attuazione di questo progetto”, ha dichiarato il Ministro degli Esteri sudafricano Naledi Pandor.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito