L’Etiopia guadagna 83 milioni di dollari dalle esportazioni di energia negli ultimi 10 mesi

Il governo etiope ha reso noto venerdì di aver generato 83 milioni di dollari americani dalle esportazioni di energia negli ultimi dieci mesi..
Il direttore della comunicazione dell’Ethiopia Electric Power (EEP), Moges Mekonen, ha dichiarato che le entrate sono state ottenute grazie alle esportazioni di energia verso i Paesi confinanti con l’Etiopia, ovvero Gibuti, Kenya e Sudan, come ha riferito l’agenzia di stampa statale Ethiopian News Agency (ENA)..
Mekonen ha dichiarato che, oltre agli 83 milioni di dollari di entrate derivanti dalle esportazioni di energia verso i Paesi vicini, nello stesso periodo sono stati generati circa 14 miliardi di birr etiopi (circa 258 milioni di dollari) dalle vendite di energia elettrica sul territorio nazionale..
Il governo etiope ha sottolineato che l’esportazione di energia verso i Paesi limitrofi fa parte dell’aspirazione del Paese dell’Africa orientale di facilitare l’integrazione economica e infrastrutturale regionale..
In precedenza, il governo etiope aveva annunciato l’intenzione di aumentare le entrate derivanti dall’esportazione di energia elettrica a 400 milioni di dollari entro i prossimi dieci anni..
Secondo l’EEP, l’Etiopia sta lavorando per incrementare le esportazioni di energia elettrica verso i vicini dell’Africa orientale..
Il settore energetico è una delle priorità del Paese, che intende diventare un polo manifatturiero leggero in Africa e un’economia a medio reddito nei prossimi anni..
Il Paese dell’Africa orientale ha individuato progetti di produzione di energia idroelettrica, eolica, geotermica, solare e da biomassa..

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito