La Namibia procede con il più grande progetto di idrogeno verde dell’Africa subsahariana

Il governo della Namibia ha approvato un accordo di fattibilità e attuazione (FIA) con il fornitore di energia verde Hyphen Hydrogen Energy per sviluppare, costruire e gestire il più grande progetto di idrogeno verde dell’Africa subsahariana, che sarà situato nel Parco Nazionale di Tsau Khaeb, nel deserto del Namib.

Con un investimento totale di 10 miliardi di dollari – circa l’equivalente del PIL annuale della Namibia – il progetto sarà dotato di un elettrolizzatore da 3 GW alimentato da 7 GW di energia eolica e solare e sarà in grado di produrre 2 milioni di tonnellate di ammoniaca verde all’anno per i mercati regionali e globali.

Secondo l’AIF, la fase preliminare del progetto durerà circa sei mesi, consentendo al Paese di esercitare l’opzione di acquisire fino al 24% di partecipazione al progetto.

In seguito, Hyphen Hydrogen Energy condurrà una fase di fattibilità di due anni, cui seguirà una fase di validazione governativa di 120 giorni. Si prevede che il progetto raggiunga la sua piena fase di produzione entro il 2030.

Hyphen Hydrogen Energy raccoglierà i fondi per il progetto, ne guiderà la costruzione e si assumerà la responsabilità del funzionamento e della manutenzione. Il fornitore di energia verde sarà anche responsabile della realizzazione tecnica, finanziaria, ambientale, sociale e commerciale del progetto.

Destinato a decarbonizzare la rete elettrica della Namibia e a condurre il Paese verso l’indipendenza energetica, il progetto di idrogeno verde dovrebbe rendere il Paese dell’Africa meridionale un esportatore netto di energia a basse emissioni di carbonio. Si prevede che il progetto creerà fino a 15.000 nuovi posti di lavoro durante la fase di costruzione e 3.000 posti di lavoro permanenti durante il funzionamento.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito