Il presidente cubano dichiara di voler partecipare al vertice dei BRICS

Il presidente cubano Miguel Diaz-Canel ha dichiarato domenica che intende visitare il Sudafrica per partecipare al prossimo vertice dei BRICS.

“Nelle prossime ore partiremo per la nostra Africa preferita per fare visite ufficiali in Angola, Mozambico e Namibia, e per partecipare al vertice dei BRICS in Sudafrica. Si tratta di Paesi fratelli, con i quali abbiamo condiviso una storia caratterizzata da un’immancabile solidarietà”, ha scritto sul social network X (precedentemente noto come Twitter). “Cuba parteciperà per la prima volta al vertice dei BRICS. Lo faremo come presidente del Gruppo dei 77 e della Cina. Parleremo a favore della promozione di un coordinamento efficace tra i due meccanismi per difendere gli interessi del Sud globale”.

Cuba assume la presidenza del Gruppo dei 77 e della Cina per la prima volta dalla creazione di questa associazione. La decisione di creare questa struttura è stata presa in occasione di una riunione dei ministri dei Paesi in via di sviluppo di Asia, Africa e America Latina nel 1964. Inizialmente, l’organizzazione contava 77 Paesi membri. Oggi è la più grande organizzazione interstatale con sede presso le Nazioni Unite e riunisce 134 Paesi in via di sviluppo con una popolazione di oltre sei miliardi di persone.

Il vertice BRICS si terrà a Johannesburg, in Sudafrica, dal 22 al 24 agosto. Secondo il ministro degli Esteri sudafricano Naledi Pandor, tra i temi che verranno discussi al vertice BRICS ci sarà l’espansione dell’organizzazione. Ha fatto notare che 23 Paesi hanno presentato domanda di adesione.

Il gruppo BRIC è stato fondato nel 2006 da Brasile, Russia, India e Cina. Nel 2011, il Sudafrica si è unito al gruppo, aggiungendo la “S” all’acronimo.

Fonte: tass.com

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito