ATIDI assicura progetti in Tanzania per un valore di 300 milioni di euro

- Advertisement -

L’African Trade and Investment Development Insurance (ATIDI) ha assicurato un prestito di 300 milioni di euro emesso dalla Deutsche Bank AG a favore del governo della Tanzania. La linea di credito finanzierà diversi progetti infrastrutturali inclusi nel bilancio 2022/2023 della Tanzania e allineati alla Visione di Sviluppo Nazionale 2025 del Paese.

"ATIDI è lieta di sostenere progetti validi e d’impatto in Tanzania. In qualità di maggiore assicuratore multilaterale panafricano del continente, continua a svolgere un ruolo fondamentale nel sostenere i piani e le priorità di sviluppo dei Paesi membri. Siamo ansiosi di discutere di ulteriori progetti di trasformazione che porteranno benefici sostenibili alla Tanzania e alla sua popolazione", ha dichiarato Manuel Moses, CEO di ATIDI.

ATIDI ha fornito una copertura completa di sette anni alla Deutsche Bank, assicurando il finanziatore contro il mancato pagamento da parte del Governo della Tanzania del prestito anticipato al Ministero delle Finanze e consentendo la realizzazione di 50 progetti infrastrutturali identificati, nonché la riabilitazione e l’implementazione di nuovi progetti.

Commentando la linea di credito, Maryam Khosrowshahi, Co-Head of Africa Coverage, Head of CEEMEA Public Sector Debt Capital Markets e Chair of Global SSA di Deutsche Bank, ha dichiarato che la banca è orgogliosa di essere stata scelta dalla Repubblica Unita di Tanzania come partner per questa linea di credito, che contribuirà a finanziare una serie di progetti infrastrutturali critici nel Paese.

"Il successo dell’esecuzione di entrambe le tranche in tempi relativamente brevi dall’inizio della transazione testimonia la capacità della Banca di strutturare ed eseguire finanziamenti complessi e innovativi nell’Africa subsahariana. Siamo grati ad ATIDI per la stretta collaborazione ancora una volta sulla tranche sottoscritta", ha dichiarato Khosrowshahi.

La Tanzania è uno dei sette Paesi – insieme a Burundi, Kenya, Malawi, Ruanda, Uganda e Zambia – che hanno fondato l’ATIDI nel 2001, con l’obiettivo di creare un’entità multilaterale specializzata che potesse affrontare in modo autorevole le questioni relative ai rischi politici e di altro tipo in Africa e attirare gli investitori globali, che consideravano i mercati africani eccessivamente rischiosi.

Dalla sua nascita, la multinazionale finanziaria ha sostenuto la Tanzania in progetti per un valore di oltre 3,5 miliardi di dollari in settori quali i servizi finanziari e assicurativi, l’energia e il gas, le costruzioni e l’industria manifatturiera. Il valore dei contratti di ATIDI nel Paese è di 3,5 miliardi di dollari e nel breve periodo si aggiungerà una pipeline di oltre 900 milioni di dollari.

ATIDI è cresciuta, passando dall’operare in soli sette Paesi nel 2001, a un’istituzione panafricana con 21 Paesi membri, presente in tutta l’Africa con una significativa portata globale. L’ATIDI sta ora attuando il suo piano strategico aziendale 2023-2027, che fissa obiettivi ambiziosi per la crescita e l’impatto dell’organizzazione sullo sviluppo dell’Africa.

L’assicuratore multilaterale ha recentemente cambiato nome da ATI ad ATIDI, un’identità che si adatta meglio alla sua crescente statura di assicuratore multilaterale per il commercio e gli investimenti nel continente.

Fonte: kenyanwallstreet.com

- Advertisement -

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito