I BRICS non sono anti-occidentali

L’ambasciatore sudafricano presso i BRICS, Anil Sooklal, ha respinto le affermazioni secondo cui il blocco sarebbe in competizione con le alleanze occidentali come il G7, descrivendo tali affermazioni come una “narrazione infelice”.

Parlando all’inizio della settimana al BRICS Inward Buying and Investment Business Forum di Johannesburg, il diplomatico ha insistito sul fatto che non è corretto etichettare il gruppo come “anti-occidentale”.

“Quello che cerchiamo di fare è portare avanti l’agenda del Sud globale e costruire un’architettura globale più inclusiva, rappresentativa, giusta ed equa”, ha detto Sooklal.

Il forum sugli investimenti è un precursore del principale vertice dei leader dei BRICS, che si terrà anch’esso a Johannesburg alla fine del mese.

In un’intervista a RT, il vice ministro sudafricano per il Commercio e l’Industria, Fikile Majola, ha definito i BRICS un gruppo importante e una forza influente per il cambiamento.

“Pensiamo che sarà un evento che cambierà le carte in tavola e saremo grati che questo evento storico si svolga in Sudafrica e qui a Johannesburg”, ha dichiarato il ministro, riferendosi al vertice del 22-24 agosto.

Lunedì l’ambasciatore Sooklal ha dichiarato che il gruppo discuterà di estendere l’uso delle valute locali negli scambi commerciali tra gli Stati membri durante l’incontro, a cui parteciperanno almeno 40 leader e capi di governo.

La Nuova Banca di Sviluppo dei BRICS ha fissato l’obiettivo di erogare un terzo dei suoi prestiti in valuta nazionale entro il 2026.

Sempre a RT, a margine del forum sugli investimenti, Vincent Masoga, CEO di African Charm Technologies, ha affermato che le imprese allineate ai BRICS sono “ricattate” dalle aziende occidentali.

Secondo Masoga, le aziende occidentali e i loro alleati credono che il commercio all’interno del gruppo BRICS sia meno significativo.

“La differenza in questo caso è che le relazioni commerciali che stiamo creando con i partner BRICS non permetteranno lo sfruttamento. Permetteranno il tipo di sviluppo che vogliamo come africani”, ha affermato.

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram 

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito