8 Paesi arabi chiedono di entrare nell’Alleanza BRICS

- Advertisement -
Il ministro degli Esteri sudafricano Naledi Pandor ha confermato che 23 Paesi hanno chiesto ufficialmente di entrare a far parte dei BRICS. Tra questi, otto Paesi arabi figurano nell’elenco di quelli che hanno espresso interesse a entrare nell’alleanza BRICS.

Leggi anche: la banca BRICS che vuole abbandonare il dollaro USA ha bisogno del dollaro USA

Gli otto Paesi arabi che vogliono entrare nei BRICS sono Algeria, Bahrein, Egitto, Kuwait, Marocco, Palestina, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti (EAU). La maggior parte di questi Paesi sono produttori di petrolio che inviano milioni di barili in tutto il mondo.

Se i Paesi arabi si uniscono ai BRICS, le probabilità che accettino petrolio in valuta locale sono elevate. Questa mossa potrebbe mettere a dura prova il dollaro statunitense, avviandolo verso un percorso di declino. Leggete qui per conoscere i settori statunitensi che subiranno un impatto in caso di adesione dei Paesi arabi ai BRICS.

Inoltre, gli altri Paesi che hanno chiesto di aderire ai BRICS sono Bangladesh, Iran, Kazakistan, Nigeria, Senegal, Etiopia, Bielorussia, Bolivia, Argentina, Venezuela, Vietnam, Cuba, Honduras, Indonesia e Thailandia.

BRICS è l’acronimo di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica. Il prossimo vertice dei BRICS si terrà dal 22 al 24 agosto a Johannesburg, in Sudafrica. Inoltre, il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha invitato i capi di 69 Paesi a partecipare al vertice.

- Advertisement -

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito