La Cina accelera i progressi dei principali progetti di cooperazione con il Burundi

La Cina accelererà l’avanzamento dei principali progetti di cooperazione e sosterrà la rapida esportazione dei prodotti agricoli del Burundi in Cina, ha dichiarato venerdì il presidente cinese Xi Jinping durante un incontro con il presidente burundese Evariste Ndayishimiye a Chengdu, capitale della provincia del Sichuan, nel sud-ovest della Cina.
Ndayishimiye è arrivato a Chengdu per partecipare alla cerimonia di apertura della 31esima edizione estiva dei Giochi universitari mondiali FISU e visitare la Cina.
Xi ha affermato che le relazioni Cina-Burundi hanno resistito alla prova dei cambiamenti e delle incertezze internazionali, e che i due Paesi sono amici di sempre, che condividono il bene e il male, e buoni partner che si rispettano e si sviluppano insieme.
La Cina sostiene fermamente il Burundi nel sostenere l’indipendenza nazionale, la sovranità e l’integrità territoriale e nel perseguire un percorso di sviluppo indipendente e autosufficiente, ha dichiarato Xi.
La Cina incoraggia le imprese cinesi capaci a investire in Burundi e aiuterà il Burundi a raggiungere l’autosufficienza alimentare e lo sviluppo sostenibile.
La Cina è disposta a lavorare con il Burundi per contribuire insieme alla pace e alla stabilità in Africa, ha dichiarato Xi.
Osservando che la Cina e l’Africa sono sempre state una comunità con un futuro condiviso, Xi ha affermato che le due parti devono rafforzare l’unità e la cooperazione per salvaguardare gli interessi comuni dei Paesi in via di sviluppo, nonché l’equità e la giustizia internazionali in un mondo che sta affrontando molteplici sfide e crisi.
La Cina è disposta a fornire nuove opportunità ai Paesi africani con il suo nuovo sviluppo e a lavorare con gli africani per promuovere la cooperazione della Belt and Road, allineare l’Iniziativa Globale di Sviluppo con l’Agenda 2063 dell’Unione Africana e raggiungere uno sviluppo e un progresso comuni, ha dichiarato Xi.
Ndayishimiye ha dichiarato che il Burundi considera la Cina come un partner cooperativo di tutte le stagioni per il suo sviluppo nazionale e aderisce fermamente alla politica di una sola Cina. Il Burundi considera anche Taiwan come una parte inalienabile della Cina.
Il Burundi sostiene fermamente l’Iniziativa Belt and Road, l’Iniziativa per lo Sviluppo Globale, l’Iniziativa per la Sicurezza Globale e l’Iniziativa per la Civilizzazione Globale proposte dalla Cina, si oppone a due pesi e due misure in materia di diritti umani e si oppone all’interferenza negli affari interni di altri Paesi.
Ndayishimiye ha espresso la speranza di rafforzare la cooperazione con la Cina nei settori agricolo, minerario, zootecnico e in altri campi.
Il Burundi è disposto a migliorare la comunicazione e la cooperazione con la Cina negli affari regionali e internazionali, a rafforzare l’unità e la cooperazione tra Africa e Cina e a costruire un ordine internazionale più giusto e ragionevole.

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram 

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito