La Tanzania stanzia un ingente budget per progetti innovativi

- Advertisement -
Durante l’anno fiscale 2023-24, il Ministero dei Lavori e dei Trasporti della Tanzania intende investire 3.418.000 miliardi di Scellini in finanziamenti per lo sviluppo, con più di due terzi dei fondi destinati a sei importanti progetti.

La costruzione di sette nuove autostrade, la costruzione in corso della ferrovia a scartamento normale (SGR) e l’ammodernamento dei porti sono tra i progetti per i quali saranno stanziati 2,3 trilioni di Scellini delle spese di sviluppo del Ministero.

L’elenco comprende anche l’acquisto di un nuovo aereo da parte di Air Tanzania Company Limited (ATCL), la costruzione di infrastrutture ferroviarie da parte di Tanzania Railways Corporation (TRC) e l’acquisto e il restauro di navi.

Secondo il Ministro dei Lavori e dei Trasporti Makame Mbarawa, che ieri ha presentato in Parlamento le raccomandazioni di bilancio per il periodo 2023-2024, il governo intende avviare la costruzione di sette nuove strade nell’anno fiscale successivo.

Si prevede di investire un totale di 3.700 miliardi di Scellini nei progetti, che alla fine copriranno una distanza di 2.035 chilometri. Per la costruzione delle sette autostrade si utilizzerà il processo di ingegneria, approvvigionamento, costruzione e finanziamento (EPC+F).

“Queste strade apriranno in modo significativo le opportunità economiche in queste aree e nella nazione in generale. Gli appaltatori sono già stati trovati e i contratti saranno firmati entro la fine di giugno 2023”, ha dichiarato il Prof. Mbarawa.

“Sarà la prima volta nella storia del Paese che progetti stradali per una distanza totale di 2.035 chilometri e per un costo di oltre 3.700 miliardi di Scellini saranno realizzati in una sola volta con questa procedura”, ha dichiarato il Prof. Mbarawa. “I fondi saranno utilizzati per costruire una ferrovia da Uvinza a Musongati-Gitega (282 km), mentre vengono mobilitati fondi per i progetti ferroviari Kaliua-Mpanda-Karema (321 km) e Isaka-Rusumo (371 km)”, ha aggiunto.

Secondo il Prof. Mbarawa, la Tanzania Ports Authority (TPA) ha ricevuto 820 miliardi di Scellini per realizzare le sue iniziative di sviluppo, di cui 662,98 miliardi provenienti da fonti locali e 93,8 miliardi dalla Banca Mondiale. Egli afferma che la TPA utilizzerà il denaro per approfondire e ampliare il canale d’ingresso e il bacino di rotazione fino a 15,5 metri, nonché per rafforzare l’infrastruttura ferroviaria del porto di Dar es Salaam.

“I fondi saranno utilizzati anche per approfondire e rafforzare gli ormeggi dall’ottavo all’undicesimo posto per raggiungere i 14,5 metri e per continuare con uno studio di fattibilità per la costruzione degli ormeggi dal dodicesimo al quindicesimo”, ha dichiarato il ministro alla Camera.

Il Prof. Mbarawa ha dichiarato che sono stati stanziati 294,8 miliardi di Scellini per il ripristino delle infrastrutture ferroviarie esistenti, il rinnovo delle attrezzature e la pianificazione di progetti di costruzione di ferrovie per quanto riguarda l’attuazione di progetti da parte della TRA nell’ambito del Fondo per le infrastrutture ferroviarie (RIF).

Il governo intende inoltre spendere 300 miliardi di Scellini per completare i pagamenti contrattuali di tre nuovi aerei, tra cui un Boeing 787-8 Dreamliner e due Boeing 737-9, migliorando il sistema di trasporto aereo. Inoltre, ha dichiarato che saranno effettuati pagamenti preliminari per l’acquisto di nuovi aerei, come un Boeing 737-7 e un DeHavilland Q400.

Il Prof. Mbawara ha inoltre dichiarato che la Marine Services Company Limited (MSCL) spenderà 100 miliardi di Scellini per costruire una nave da carico con una capacità di 3.500 tonnellate, una nave passeggeri con una capacità di 600 persone e una nave da carico con una capacità di 400 tonnellate lungo il lago Tanganica.

- Advertisement -

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito