L’Etiopia supera la Tanzania e l’Uganda come destinazione degli investimenti Kenioti

- Advertisement -
L’Etiopia ha scalzato la Tanzania e l’Uganda come principale destinazione degli investimenti kenioti all’estero, sostenuta dall’espansione delle imprese locali nel gigantesco mercato vicino.

Gli ultimi dati mostrano che gli investimenti diretti del Kenya in Etiopia raggiungeranno i 60,2 miliardi di KSh nel 2021, superando la Tanzania e l’Uganda, rispettivamente con 51,5 e 56,3 miliardi di KSh.

Gli investimenti diretti all’estero, detti anche outward direct investment, sono una categoria di investimenti transfrontalieri associati al fatto che un residente in un’economia abbia il controllo o un grado significativo di influenza sulla gestione di un’impresa residente in un’altra economia.

Oltre al capitale proprio che dà origine al controllo o all’influenza, gli investimenti diretti comprendono anche gli investimenti associati a tale relazione, compresi gli investimenti in imprese indirettamente influenzate o controllate, gli investimenti in imprese collegate, il debito (eccetto il debito selezionato) e il reverse investment.

Il recente Economic Survey 2023 mostra che, sebbene all’inizio del 2015 la Tanzania fosse la principale destinazione degli investimenti del Kenya all’estero, la classifica si è poi inclinata a favore di Addis Abeba.

“La Tanzania è stata la principale destinazione per gli investimenti del Paese all’estero all’inizio del 2015, ma gli investimenti sono diminuiti nel 2018, per poi riprendersi e raggiungere i 51,5 miliardi di Scellini nel 2021”, si legge nel sondaggio.

“Gli investimenti diretti del Kenya in Uganda hanno raggiunto il picco di 56,3 miliardi di Scellini nel 2019, mentre quelli in Etiopia hanno raggiunto i 60,2 miliardi di Scellini nel 2021”.

Diverse aziende keniote, tra cui il gigante delle telecomunicazioni Safaricom, si sono avventurate nel mercato etiope dove opera con la controllata Safaricom Telecommunications Ethiopia private limited company (STE).

Il lancio graduale di Safaricom Etiopia è iniziato nell’agosto 2022 nella città di Dire Dawa e si estenderà ad altre 24 città, tra cui Addis Abeba, nei mesi successivi.

La nuova operazione ha l’ambizione di raggiungere margini lordi del 40% in 10 anni. L’obiettivo è sostenuto da ingenti investimenti che la filiale farà per assumere personale e costruire infrastrutture per acquisire clienti nel Paese, che conta più di 100 milioni di abitanti.

Safaricom, quotata al Nairobi Securities Exchange, è il principale azionista della filiale, i cui altri proprietari sono Vodacom Group, Sumitomo Corporation e CDC Group.

Gli istituti di credito kenioti, tra cui la KCB Bank, hanno espresso interesse ad entrare nel mercato etiope. Una delegazione di alti dirigenti di KCB Bank ha visitato la Commissione etiope per gli investimenti (EIC) ad Addis Abeba nell’ottobre dello scorso anno, dove ha avuto colloqui con funzionari del governo etiope.

La visita del team di KCB è avvenuta un mese dopo che il Consiglio dei Ministri dell’Etiopia ha approvato una decisione storica per aprire il settore bancario del Paese agli investitori stranieri.

L’indagine economica mostra inoltre che gli investimenti diretti complessivi del Kenya all’estero hanno generalmente mostrato una tendenza al rialzo nel periodo in esame, con un valore di 239,6 miliardi di Scellini alla fine del 2021 rispetto ai 93,5 miliardi di Scellini alla fine del 2015, con l’eccezione del 2020, quando lo stock di investimenti diretti all’estero è diminuito dell’8,4% a 161,1 miliardi di Scellini, a causa della pandemia di Covid.

“Il movimento delle posizioni delle attività di investimento diretto è stato attribuito principalmente alle transazioni e non alle rivalutazioni dovute alle variazioni dei prezzi e dei tassi di cambio”, si legge nel sondaggio pubblicato la scorsa settimana.

Alla fine del 2021, le azioni e i fondi di investimento rappresentavano l’84,4% del totale delle attività di investimento diretto. Lo stock di azioni e quote di fondi di investimento è diminuito del 6,4% nel 2020, ma è salito a 202,2 miliardi di Scellini nel 2021.

- Advertisement -

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito