Namibia: Le opportunità di investimento non sfruttate abbondano

- Advertisement -
Swakopmund – Il direttore generale della Banca di Sviluppo della Namibia, Martin Inkumbi, ha dichiarato che ci sono immense opportunità non sfruttate in tutti i settori che i namibiani, soprattutto i giovani, possono esplorare.

Inkumbi ha parlato poco dopo la conclusione del Forum degli Amministratori Delegati della Rete delle Istituzioni Finanziarie per lo Sviluppo (DFI) della Comunità di Sviluppo dell’Africa Meridionale (SADC), tenutosi giovedì a Swakopmund.

All’incontro, durato un giorno, hanno partecipato diversi amministratori delegati della SADC a capo di istituzioni finanziarie come DBN, Agribank, National Housing Enterprise e EIF. Queste istituzioni sono state create per colmare le lacune che le banche commerciali non riescono a colmare. Inkumbi, durante l’intervista, ha spiegato che l’agricoltura, il pollame e il settore farmaceutico sono alcuni dei settori non sfruttati e che offrono immense opportunità ai namibiani.

“Possiamo espandere la nostra produzione agricola, per il consumo locale e possibilmente per l’esportazione. Se si va su prodotti specifici, ad esempio il pollame. Consumiamo ancora molti prodotti avicoli e questo dimostra che le opportunità di produzione esistono. È solo necessario avere una pianificazione adeguata e competenze adeguate”, ha spiegato Inkumbi.

Per questo motivo, ha affermato, forum come il SADC DFI hanno un ruolo importante, in quanto offrono alle DFI l’opportunità di condividere esperienze e trarre lezioni da altri Paesi membri per lo sviluppo delle capacità. Secondo lui, l’attenzione di quest’anno si è concentrata maggiormente sull’equilibrio dello sviluppo, pur rimanendo sostenibile.

Ha aggiunto che le DFI non sono necessariamente orientate al profitto, ma dovrebbero essere in grado di produrre un impatto sullo sviluppo, finanziando progetti che hanno un impatto sui mezzi di sussistenza delle persone e rimanendo comunque finanziariamente sostenibili.

Il responsabile delle operazioni regionali della Banca Africana di Sviluppo, Lufeyo Banda, ha anche affermato che le DFI devono investire il loro capitale finanziario in modo da garantire che il mandato di sviluppo abbia la priorità sulla generazione di rendimenti finanziari.

Secondo Lufeyo Banda, l’uso del denaro pubblico è importante perché può contribuire a generare forme di finanziamento più stabili, a basso costo e a lungo termine e a ridurre le pressioni per dare priorità alla massimizzazione dei profitti rispetto al mandato di sviluppo delle DFI.

Se le DFI si affidano pesantemente ai finanziamenti commerciali, le intuizioni possono trovarsi ad affrontare incentivi e pressioni di mercato simili a quelli delle istituzioni private; per questo motivo, garantire un ruolo al finanziamento pubblico aiuterà a proteggere il mandato di sviluppo, che può entrare in conflitto con motivazioni puramente commerciali”.

Le DFI dovrebbero quindi prestare attenzione al modo in cui raccolgono i fondi, poiché questo può avere un impatto significativo sulla loro capacità di rimanere fedeli al loro mandato di sviluppo”, ha osservato.

- Advertisement -

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito