La Germania prevede la creazione di 250.000 posti di lavoro per i kenioti

Il Cancelliere tedesco Olaf Scholz e il Presidente del Kenya Ruto hanno comunicato le informazioni durante una conferenza stampa congiunta dalla State House di Nairobi

Secondo l’accordo, la nazione europea accoglierà un maggior numero di professionisti, lavoratori qualificati e semi-qualificati kenioti. Nairobi vuole che Berlino riconsideri e allenti le restrizioni sull’immigrazione in modo che i kenioti possano lavorare in Germania per rendere possibile questo accordo

Hanno inoltre concordato di creare un quadro di collegamento tra le scuole di formazione tecnica e professionale (TVET) keniote e le scuole TVET scelte in Germania, con l’obiettivo di incoraggiare la migrazione di manodopera dal Kenya alla Germania dopo il diploma

“Abbiamo concordato di istituire un team tecnico del mio ufficio e dei ministeri degli Affari esteri e del Lavoro di entrambi i Paesi, per avviare le discussioni, gestire rapidamente le procedure e formulare un quadro appropriato per l’esportazione di manodopera in Germania”, ha dichiarato il Presidente Ruto

“Per colmare il divario linguistico, abbiamo concordato di introdurre l’insegnamento e l’apprendimento del tedesco negli istituti di istruzione di base, nei TVET e in altri istituti di istruzione superiore. La Germania ha accettato di sostenerci nella formazione degli insegnanti”, ha aggiunto il Presidente

La Germania, a sua volta, ha promesso di finanziare, ampliare e modernizzare gli istituti e i centri di eccellenza TVET del Paese, portandoli da tre a sette, nell’ambito di un programma che favorirà un maggior numero di giovani kenioti e ridurrà la disoccupazione

Il Kenya è il più importante partner commerciale della Germania in Africa orientale. Il Presidente, d’altra parte, ha deplorato il fatto che la bilancia commerciale sia a favore della Germania

Secondo il Presidente, nel 2021 le esportazioni del Kenya verso la Germania saranno valutate solo 130 milioni di dollari, mentre le importazioni avranno un valore di 392 milioni di dollari. “Ho quindi chiesto alla Cancelliera di rivedere le barriere tariffarie e di permettere ai prodotti kenioti di entrare in Germania e nel mercato europeo”, ha dichiarato il Presidente Ruto

Il Kenya ha anche chiesto alla Germania di aiutare i suoi sforzi per completare i negoziati sull’Accordo di partenariato economico tra la Comunità dell’Africa orientale e l’Unione europea. I due presidenti hanno anche concordato sull’importanza della cooperazione globale per alleviare l’impatto dei cambiamenti climatici.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito