La polizia sudafricana riceve una formazione cinese

- Advertisement -
Il ministro della polizia sudafricano, Bheki Cele, e una delegazione di alti funzionari di polizia sono recentemente tornati da una visita in Cina, dove hanno discusso del rafforzamento della collaborazione tra le forze dell’ordine..
“Il ministero è convinto che i problemi di criminalità del Paese possano essere affrontati meglio se si intensifica anche l’attività di smart policing. Per questo motivo il Paese sta esplorando tutte le strade possibili, compresa la cooperazione con le forze dell’ordine cinesi per contribuire al progresso tecnologico”, ha dichiarato a VOA il portavoce del ministero della Polizia, Lirandzu Themba..
Secondo un comunicato della polizia, il viaggio di cinque giorni della delegazione ha incluso visite alle stazioni di polizia di Pechino, Shanghai e Shenzhen e impegni presso la China People’s Public Security University, un istituto di formazione d’élite..
“Membri delle unità specializzate del SAPS (South African Police Service), come la National Intervention Unit (NIU) e la Special Task Force (STF), hanno recentemente ricevuto un addestramento al combattimento e all’istruzione e si sono laureati presso l’università”, si legge nel comunicato..
Il Ministro Cele ha incontrato anche il Ministro della Pubblica Sicurezza cinese, Wang Xiaohong. In cima all’agenda c’era “l’istituzione di un programma di scambio formale e rigoroso di capacità e formazione del personale di polizia tra i due Paesi”.
I due hanno anche discusso dei preparativi di sicurezza per l’imminente vertice del gruppo dei Paesi emergenti BRICS. Il vertice si terrà a Johannesburg in agosto e vedrà la partecipazione del presidente cinese Xi Jinping..
“Tra i temi all’ordine del giorno figurano anche i crimini ambientali, la collaborazione per affrontare i crimini violenti in Sudafrica attraverso interventi tecnologici e la sicurezza dei cittadini residenti in entrambi i Paesi”, si legge nel comunicato..
Wang lavorerà con il Sudafrica su questioni quali “la sicurezza della Belt and Road, la repressione dei crimini transnazionali e lo sviluppo delle capacità di applicazione della legge”, ha riferito l’agenzia di stampa statale cinese Xinhua..
Il Sudafrica continua a lottare contro la criminalità violenta. Nei primi tre mesi di quest’anno, ci sono stati 6.289 omicidi e il Paese ha uno dei tassi di stupro più alti al mondo. Anche le aggressioni e le rapine sono aumentate rispetto allo stesso periodo del 2022..
Nuova ricerca Il viaggio sudafricano arriva sulla scia di un nuovo rapporto che descrive la crescente cooperazione di polizia tra la Cina e molti Paesi africani..
“Tra il 2018 e il 2021 oltre 2.000 poliziotti e personale delle forze dell’ordine africane hanno ricevuto una formazione in Cina”, si legge nel rapporto, pubblicato il mese scorso dall’Africa Center for Strategic Studies..
La Cina ha fornito ai Paesi africani attrezzature di polizia e ha costruito scuole di formazione per la polizia..
“L’espansione dei fronti e delle tattiche di sicurezza pubblica della Cina in Africa ha innescato dibattiti sul grado di sovranità che i Paesi africani cedono, offrendo alle agenzie di sicurezza cinesi un ambiente altamente permissivo per creare un mix crescente di meccanismi di sicurezza all’interno dei Paesi africani”, si legge nello studio..
Il Congresso Nazionale Africano, al governo in Sudafrica, ha ricevuto il sostegno cinese durante la sua lotta contro l’apartheid. L’autore del rapporto, Paul Nantulya, ha affermato che molti all’interno dell’ANC condividono una “posizione antimperialista” di base.
Alla domanda se il sistema democratico del Sudafrica non lo metta in contrasto con uno Stato monopartitico come la Cina quando si tratta di polizia, Nantulya ha osservato che l’ANC è favorevole a legami più stretti con la Cina..
“Questo è il contesto politico più ampio in cui il Sudafrica, che aderisce alla separazione dei poteri, può dare priorità all’ottenimento di consigli di polizia dalla Cina, che proviene da una tradizione di controllo assoluto del partito sullo Stato e sulle forze di sicurezza, compresa la polizia”, ha detto a VOA..
La dichiarazione rilasciata dai sudafricani dopo la recente visita, ha aggiunto, “sottolinea l’impegno multiforme tra la polizia e le forze dell’ordine sudafricane e le loro controparti cinesi, che è in atto dal 2010 ed è stato rinnovato nel 2019”.
“Comporta scambi politici ad alto livello (due volte l’anno), formazione e rafforzamento delle capacità della polizia, formazione linguistica mirata, forum di polizia comunitaria cinese, visite reciproche a stazioni e istituzioni di polizia e formazione della polizia sudafricana nelle accademie di polizia cinesi”, ha affermato..

- Advertisement -

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito