La Nigeria costruisce una fabbrica di celle solari, con l’obiettivo di ottenere l’accesso universale all’energia

Il governo della Nigeria ha annunciato il progetto di creare la prima fabbrica di produzione di celle solari nel Paese e nell’Africa occidentale.

La fabbrica è stata avviata dall’Agenzia Nazionale per le Infrastrutture Scientifiche e Ingegneristiche (NASENI). Si prevede che possa incrementare l’energia solare e la fornitura di energia in Nigeria, oltre a sostenere lo sviluppo industriale del Paese.

Il Vicepresidente della Nigeria, Yemi Osinbajo, ha dichiarato che lo sviluppo del NASENI collocherà la Nigeria “tra i Paesi che stanno spingendo i confini nell’uso di fonti energetiche alternative intelligenti dal punto di vista climatico, in particolare l’energia solare”.

Osinbajo ha gettato le fondamenta dell’impianto di celle solari a Gora, nello Stato di Nasarawa, venerdì scorso.

“Da oltre 10 anni, NASENI è coerente nel sostenere l’energia solare come alternativa all’energia idroelettrica e fossile.

“Ed è a questo scopo che l’agenzia ha fondato la NASENI Solar Energy Limited (NSEL) a Karshi, nel Territorio Federale della Capitale, con il mandato di fornire energia solare alternativa a case e aziende in Nigeria.

“Lo sviluppo e la maturità di NASENI Solar Energy Ltd, le cui operazioni sono state condotte con l’entusiasmo di una start-up tecnologica, prevedono un aumento dei contenuti locali del sistema di produzione di energia solare in Nigeria, con conseguente aumento della produzione di celle solari”, ha detto Osinbajo.

La Nigeria costruisce la capacità energetica una cella solare alla volta
Osinbajo ha detto che 10 anni fa, NASENI ha creato il suo impianto di produzione solare da 7,5 MW e ha aumentato la capacità a 21 MW.

“Per oltre 10 anni, NASENI ha sostenuto l’energia solare come alternativa all’approvvigionamento di energia idroelettrica e fossile.

“Le celle solari sono fondamentali per l’intera catena di valore dell’energia, perché determinano la sensibilità dei pannelli solari nel trasformare e accumulare l’energia solare dal sole”.

Osinbajo ha detto che il Piano di Transizione Energetica della Nigeria (ETP), approvato dal Consiglio Esecutivo Federale lo scorso anno, definisce il percorso del Paese verso la decarbonizzazione entro il 2060 e il raggiungimento dell’accesso universale all’energia entro il 2030.

“Il PTE della Nigeria prevede un aumento dell’uso dell’energia solare nel mix energetico nigeriano, superando persino il gas entro il 2035”.

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram 

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito