CAMEROON: La diga di Nachtigal produrrà il suo primo MW entro la fine del 2023.

Si prevede che la capacità elettrica installata in Camerun aumenterà nei prossimi mesi. Ciò avverrà grazie alla graduale messa in funzione della diga e della centrale idroelettrica di Nachtigal, situata nel dipartimento di Mbam-et-Kim, nella regione centrale. Secondo Rokhaya Diop Diallo, responsabile del progetto idroelettrico di Nachtigal presso la Banca Africana di Sviluppo (AfDB), al ritmo attuale dei lavori, la centrale fornirà il suo primo MW entro la fine del 2023.
“Nel pacchetto delle opere civili, il lavoro sulla diga principale sta per essere completato. La realizzazione del calcestruzzo compattato a rulli è stata completata un mese fa, il 29 marzo”, ha spiegato l’esperto dell’AfDB. Ha aggiunto: “Per quanto riguarda il pacchetto elettromeccanico, il 10 febbraio è stato fatto un nuovo passo avanti con l’installazione della traversa superiore nell’albero del generatore dell’unità 1”. Questi due passi importanti avvicinano i partner del progetto all’obiettivo di arginare la diga nel luglio 2023, per la messa in servizio della prima unità alla fine del 2023″, continua Rokhaya Diop Diallo.
Messa in funzione completa nel 2024
Secondo lei, la messa in funzione delle altre turbine seguirà nel 2024. Per il momento, i lavori sulla linea di evacuazione e sul complesso operativo dello sviluppo idroelettrico sono già stati completati. Secondo l’AfDB, le opere di ingegneria civile ed elettromeccanica sono state completate all’84,3% e tutte le attrezzature dell’impianto idroelettrico sono state completate all’81,1%. Il progetto è un partenariato pubblico-privato (PPP) ed è entrato nella fase di costruzione nel 2019.

Il progetto è sviluppato dalla Nachtigal Hydro Power Company (NHPC), una società veicolo posseduta al 40% da Électricité de France (EDF) e al 20% dall’International Finance Corporation (IFC), il braccio di finanziamento del settore privato del Gruppo Banca Mondiale. Anche lo Stato del Camerun detiene una quota del 15%. Lo stesso vale per la piattaforma d’investimento Africa50 e il 10% per Stoa, un fondo d’investimento d’impatto creato dalla Caisse des dépôts et consignations (CDC) e dall’Agenzia francese per lo sviluppo (AFD).
1,2 miliardi di investimento
Costruita sul fiume Sanaga, la diga idroelettrica di Nachtigal, che sarà chiusa tra poche settimane, è alta 14 metri e larga 1.380 metri. Il serbatoio produrrà elettricità da una centrale elettrica dotata di sei turbine da 60 MW ciascuna, per una capacità combinata di 420 MW. Quando entrerà in funzione nel 2024, Nachtigal sarà il più grande impianto idroelettrico del Camerun, in grado di fornire il 30% dell’elettricità del Paese centrafricano.
Il costo totale del progetto è stimato in 1,2 miliardi di euro. L’NHPC sta finanziando il 76% del progetto attraverso i prestiti di 15 istituzioni finanziarie di sviluppo e banche commerciali, tra cui AFD, AfDB, IFC, Banca Europea per gli Investimenti (BEI), British International Investment (BII), Fondo Opec per lo Sviluppo Internazionale (OFID) e Société Générale.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito