L’energia in Africa – Sfide, opportunità e la strada da percorrere

Sebbene il continente africano debba affrontare una buona dose di sfide, rimane una miriade di opportunità valide da capitalizzare. Inoltre, le risorse solide e abbondanti in possesso del continente rappresentano dei varchi favorevoli se si agisce in modo proattivo.

Accesso all’energia: Raggiungere l’accesso universale all’energia moderna è una sfida critica per lo sviluppo dei Paesi africani. Molte aree rurali periferiche non hanno accesso all’elettricità a causa della scarsa infrastruttura di rete e delle grandi distanze tra le aree in cui l’energia deve essere distribuita. Tale deficit energetico porta a una moltitudine di problemi socio-economici.

Per affrontare il divario esistente nelle infrastrutture energetiche del continente, i governi africani stanno puntando in modo proattivo ad ampliare l’accesso all’elettricità, a fornire soluzioni di cottura pulite e a perseguire uno sviluppo energetico sostenibile inclusivo. Questi sforzi sono sostenuti sia a livello locale che internazionale attraverso i pool energetici regionali e l’AfCFTA, rispettivamente, per espandere questi sforzi a livello regionale e perseguire lo sviluppo energetico per alleviare le limitazioni infrastrutturali.

Le energie rinnovabili: L’Africa è ricca di risorse naturali per la generazione di energia (quantità considerevoli di energia solare, idroelettrica, eolica, gas, tra gli altri). In effetti, l’Africa riceve oltre due volte e mezzo quello che fa la Germania, leader mondiale nelle energie rinnovabili solari. Questo è indicativo dell’enorme potenziale dell’accesso dell’Africa a tali risorse rinnovabili, che rende poi le soluzioni rinnovabili efficienti dal punto di vista dei costi. Un tale impulso porterà il panorama energetico dell’Africa su una traiettoria positiva.

Tuttavia, il settore energetico della maggior parte dei Paesi africani è in ritardo rispetto alla definizione di percorsi chiari per lo sviluppo delle energie rinnovabili, per quanto riguarda i quadri giuridici, gli incentivi e il sostegno allo sviluppo del settore privato. Il raggiungimento dell’accesso all’energia moderna per tutti non solo richiederà investimenti considerevoli, ma anche ulteriori sforzi in termini di formulazione e attuazione delle politiche.

Man mano che le nazioni africane riconoscono la loro capacità di generazione di energia rinnovabile e intraprendono le riforme necessarie per facilitare gli investimenti stranieri, le opportunità di investimento in Africa continueranno ad amplificarsi. Riforme normative innovative, in particolare l’istituzione di ulteriori programmi di produttori indipendenti di energia, accelereranno ulteriormente questo slancio. I rendimenti degli investimenti su larga scala, combinati con profili di rischio in costante diminuzione, implicano che il continente continuerà ad attrarre investimenti nella sfera delle energie rinnovabili negli anni successivi.

Investimenti: Negli ultimi due decenni, il clima politico ed economico dell’Africa ha mostrato molti miglioramenti, rendendo il continente una decisione di investimento sempre più valida per gli stakeholder globali. La sfida relativa ai finanziamenti, tuttavia, risiede nella fonte e nell’accesso a questi finanziamenti cruciali. Sebbene siano stati osservati ampi miglioramenti, i rischi politici e di credito rimangono fattori critici che impediscono ai potenziali investitori di investire nel settore energetico del continente.

Per alleviare questa sfida agli investimenti è necessario sviluppare soluzioni e approcci di finanziamento nuovi e innovativi, che si adattino al panorama africano. Le iniziative di finanziamento implementate con successo dovrebbero promuovere la bancabilità, favorendo in ultima analisi lo sviluppo di progetti nel panorama energetico africano. Questi sforzi iniziali di finanziamento accelereranno gli investimenti esteri diretti, rinnovando la fiducia degli investitori in Africa, e migliorando essenzialmente lo sviluppo delle competenze e la creazione di posti di lavoro.

Soluzioni di generazione distribuita decentralizzata: L’implementazione di soluzioni di generazione distribuita decentralizzata fornirà l’accesso all’energia a milioni di persone in tutto il continente che ne sono prive. La generazione distribuita riduce al minimo le perdite di trasmissione e consente di trasmettere l’energia dove è richiesta. Le aziende e le nazioni che adottano e investono nella decentralizzazione dell’energia rinnovabile si avvalgono successivamente di notevoli opportunità.

Tuttavia, gli ostacoli normativi impediscono ancora la diffusione della generazione distribuita, in quanto gli operatori delle reti di distribuzione sono minimamente incentivati a fornire loro l’accesso alla rete di distribuzione, mentre i generatori distribuiti non riescono a monetizzare l’impatto positivo che hanno.

Reti integrate: L’integrazione delle riserve operative e della capacità installata libera i sistemi energetici consolidati dalla necessità di investire in strutture aggiuntive. Nella probabilità di una crisi, la collaborazione regionale fornisce una fonte di approvvigionamento alternativa per le riserve operative e il relativo supporto. Allo stesso modo, la condivisione con i Paesi vicini può fornire una progressiva flessibilità e affidabilità del sistema, estendendo il portafoglio di approvvigionamento di risorse energetiche diverse, invece di dipendere esclusivamente da risorse e infrastrutture di approvvigionamento regionali e consolidate.

Tuttavia, l’integrazione è sempre più complessa nella pratica, in quanto l’Africa è segmentata in pool energetici molto distinti (i pool energetici settentrionale, meridionale, orientale, occidentale e centrale), con un’integrazione minima tra loro. I progetti di trasmissione necessari per collegare le reti non sono solo un esercizio costoso che comporta una lenta adozione di questo compito, ma lo sviluppo in questo settore può richiedere un decennio o più per progredire.

Poiché i progetti di trasmissione sono alla base della generazione di energia, gli investimenti in questo settore sono essenziali e le iniziative in questo senso sono destinate a durare. Il miglioramento del commercio energetico e le iniziative di integrazione energetica daranno impulso allo sviluppo economico in Africa, riducendo i costi di transazione e consentendo la collaborazione economica e di mercato, accelerando definitivamente gli incentivi agli investimenti.

È quindi evidente che, per superare le sfide dell’Africa e cogliere le abbondanti opportunità a portata di mano, i leader politici devono integrare le questioni energetiche come pietra angolare delle loro politiche di sviluppo nazionale, altrimenti non saranno in grado di sostenere gli investimenti in altre aree chiave di sviluppo, come l’assistenza sanitaria efficiente, l’approvvigionamento idrico, l’agricoltura e l’allevamento, nonché l’occupazione.

Questi temi fondamentali costituiranno una parte considerevole dei contenuti dell’Africa Energy Indaba di quest’anno a Città del Capo. I partecipanti potranno partecipare a discussioni interattive e a sessioni di networking con operatori del settore esperti e affini.

Per restare aggiornato, iscriviti al canale Telegram 

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito