La Tanzania firma un accordo ferroviario con la Cina per un valore di 2,2 miliardi di dollari.

La Tanzania ha firmato martedì un contratto da 2,2 miliardi di dollari con un’azienda cinese per costruire la sezione finale di una linea ferroviaria volta a collegare il porto principale del Paese con i suoi vicini.

La linea di 2.561 chilometri (1.600 miglia) collegherà il porto di Dar es Salaam, sull’Oceano Indiano, a Mwanza, sul Lago Vittoria, con eventuali prolungamenti verso Burundi, Repubblica Democratica del Congo (RDC), Ruanda e Uganda.

Il Presidente Samia Suluhu Hassan, che ha assistito alla firma, ha detto che la costruzione della sezione finale della Ferrovia a Scartamento Standard (SGR) da Tabora a Kigoma, nella Tanzania occidentale, sarà completata nel 2026, nove anni dopo il suo inizio.

“Una volta completata la SGR, la Tanzania sarà in una posizione migliore per utilizzare il suo posizionamento geografico strategico per facilitare il commercio transfrontaliero”, ha detto.

Hassan ha detto che l’investimento della Tanzania nella SGR ha raggiunto i 10,04 miliardi di dollari, incluso l’ultimo contratto.

“Dobbiamo chiedere un prestito per questa importante infrastruttura e per altri progetti di sviluppo sostenibile, perché non abbiamo abbastanza risorse locali”, ha detto, respingendo le critiche secondo cui il Paese si sta indebitando troppo.

Ha detto che la nuova ferrovia ridurrà i costi di trasporto del carico tra il porto di Dar es Salaam e la RDC da un minimo di 6.000 dollari per tonnellata a circa 4.000 dollari una volta che sarà pienamente operativa.

Nel frattempo, il tempo di trasporto si ridurrebbe da 30 giorni di camion a 30 ore nel 2027.

La Cina è il più grande investitore in Africa, che investe miliardi di dollari in ferrovie, porti e aeroporti, in cambio della garanzia di forniture di petrolio e di materie prime come rame e cobalto.

Questi progetti infrastrutturali sono costruiti attraverso ingenti prestiti emessi dalla Cina, ma Pechino è stata criticata per aver prestato troppo ai Paesi poveri, senza esaminare a sufficienza la loro capacità di rimborso.

Il sistema ferroviario della Tanzania ha due reti esistenti, una che collega la nazione dell’Africa orientale allo Zambia e l’altra che la collega al Kenya e all’Uganda.

Iscriviti al canale Telegram

Approfondisci

Articoli Recenti

Iscriviti alla newsletter

Riceverai ogni settimana una analisi ragionata sugli ultimi articoli del sito