Il Regno Unito e il Kenya collaborano per la diga di Grand High Falls e altri progetti rispettosi del clima.

Il Regno Unito e il Kenya collaborano per la diga di Grand High Falls e altri progetti rispettosi del clima.

Il Regno Unito e il Kenya hanno concordato di accelerare sei progetti per un valore di 500 miliardi di KES (4,1 miliardi di dollari) per accelerare il flusso di finanziamenti per il clima in Kenya, dopo un incontro tra il Primo Ministro britannico e il Presidente del Kenya al vertice sul clima COP27.

I progetti oggetto dell’accordo quinquennale includono la diga Grand High Falls e una centrale idroelettrica associata e diventeranno progetti di punta del Partenariato strategico Regno Unito-Kenya, secondo un comunicato.

Il Primo Ministro ha elogiato la leadership pionieristica del Presidente William Ruto in materia di clima e ha esortato il Kenya a continuare a percorrere la strada della crescita verde, esortando tutti i Paesi a mantenere gli impegni presi alla COP26. Durante la sua recente visita in Kenya, il Presidente della COP, Alok Sharma, ha ribadito la necessità di compiere progressi nell’accesso ai finanziamenti e nell’azione di adattamento trasformativa entro la COP27.

“Il Regno Unito e il Kenya fanno molta strada quando vanno insieme. Accelerando il finanziamento di questi progetti puliti e verdi con investimenti onesti e affidabili, il Regno Unito sostiene il Kenya a progredire e a mantenere le sue credenziali climatiche di leader nel continente, con vantaggi reciproci per entrambi i Paesi”, ha dichiarato l’Alto Commissario britannico in Kenya Jane Marriott.

I progetti che verranno accelerati sono:

Diga Grand High Falls: Investimento da 425 miliardi di KES (3,5 miliardi di dollari). Un partenariato pubblico-privato sul fiume Tana che fornirà 1 GW di capacità energetica idroelettrica e l’irrigazione di 400.000 ettari di terreno agricolo. Guidato dall’azienda ingegneristica britannica GBM, il progetto prevede un accordo di acquisto di energia elettrica per l’energia pulita e un accordo di acquisto di acqua per l’irrigazione agricola.

Espansione solare di Malindi: Investimento di 7,5 miliardi di KES (61,6 milioni di dollari). Un impianto solare da 40 MW, costruito dall’azienda britannica Globeleq con finanziamenti di British International Investment, che è stato collegato alla rete nel dicembre 2021. I piani prevedono il raddoppio delle dimensioni e l’aggiunta di batterie di accumulo – un ulteriore investimento di 7,5 miliardi di KES.

Menengai Geothermal: Investimento di 12,5 miliardi di KES (102,7 milioni di dollari). Un progetto geotermico da 35 MW guidato da GDC e Globeleq che segnerà il pieno sviluppo di un giacimento scoperto da GDC. Il progetto ha un PPA firmato ed efficace con KPLC che conferma una delle tariffe più economiche per l’energia rinnovabile di base.

Città ferroviaria di Nairobi: Investimento di 11,5 miliardi di KES (94,5 milioni di dollari). Una rigenerazione ecologica del centro di Nairobi, incentrata su una nuova stazione ferroviaria centrale collegata al Bus Rapid Transit, che incorpora le ultime innovazioni nella tecnologia e nella pianificazione degli edifici ecologici. Il progetto è stato sviluppato con l’assistenza tecnica del Governo britannico e gli architetti britannici (Atkins) hanno vinto il contratto per la progettazione della nuova stazione.

United Green: Investimento di 31 miliardi di KES (254,8 milioni di dollari). Un sistema di lavorazione agroindustriale e di colture climaticamente intelligenti, attraverso una joint venture con la Contea di Kisumu, che creerà 2.000 posti di lavoro diretti e fornirà reddito ad altri 20.000 agricoltori in tutte le contee della regione del Lago Vittoria.

Garanzie: Il Governo del Regno Unito, attraverso il Private Infrastructure Development Group, sta collaborando con CPF Financial Services e altri investitori privati per lanciare una società di garanzia che disincentiverà gli investimenti e sbloccherà i finanziamenti privati da parte di fondi pensione e compagnie assicurative per i progetti in Kenya. Il Governo britannico impegnerà 2 miliardi di KES (16,4 milioni di dollari) per la società, che mobiliterà 12 miliardi di KES (98,6 milioni di dollari) di nuovi finanziamenti climatici per le infrastrutture keniote nei prossimi tre anni.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 884 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Nigeria

Nigeria, la fine del prezzo sovvenzionato del carburante

La Nigeria, nonostante sia il più grande produttore di petrolio dell’Africa, la Nigeria, membro dell’OPEC, ha una capacità di raffinazione limitata ed effettivamente importa la maggior parte dei suoi prodotti

Namibia

Cresce il consumo di alcol in Africa, nonostante le difficioltà

Gli effetti della crescita economica in Africa sono evidenti in una vasta gamma di industrie in tutto il continente, ed il fiorente mercato dell’alcool rappresenta uno dei migliori esempi di questa ritrovata prosperità.

Nigeria

Nigera: Le sfide per costruire la più grande raffineria dell’Africa

Abuja e Lagos – La pandemia COVID-19 ha colpito il completamento della raffineria di Dangote e ha paralizzato un segmento critico del progetto ferroviario da Ebute-Metta ad Apapa del percorso