5 cose da sapere sul misterioso attacco aereo contro il Gruppo Wagner in CAR

5 cose da sapere sul misterioso attacco aereo contro il Gruppo Wagner in CAR

La Repubblica Centrafricana minaccia di fare rappresaglie dopo che un aereo non identificato, secondo il governo, è arrivato da un Paese vicino nel cuore della notte e ha bombardato le truppe della RCA e i loro alleati paramilitari russi, noti come Gruppo Wagner.

Il governo afferma che l’aereo ha preso di mira una base militare e ha “sganciato esplosivi sulla città” di Bossangoa, nel nord, prima di volare via dalla RCA al mattino.

Ecco cinque cose da sapere sull’attacco:

Un raid nel cuore della notte

Le autorità della RCA affermano che un aereo, che alcune agenzie di stampa definiscono un jet da combattimento a bassa quota, è arrivato da un Paese vicino nel cuore della notte e ha sganciato degli esplosivi vicino a una base che ospitava le truppe della RCA e i loro alleati paramilitari russi, il Gruppo Wagner.

Posizione dell’attacco aereo

Il luogo esatto dell’attacco è stato indicato come la base Cotenaf a Bossangoa – una città a circa 200 miglia, o circa 322 km, a nord della capitale Bangui – dove i testimoni hanno detto all’Associated Press che sia la base in uso al Gruppo Wagner che le case circostanti sono state colpite dal bombardamento.

Sparare nel buio

Dopo l’attacco, che secondo alcune fonti è avvenuto intorno alle 5 o alle 6 del mattino, mentre altri sostengono che sia avvenuto molto prima, tra le 2 e le 3 del mattino, i mercenari Wagner hanno risposto con un fuoco “sfrenato” rivolto al cielo.

Nemici della pace

Il Ministro dell’Informazione Serge Ghislain Djorie, che ha confermato in una dichiarazione che l’aereo sconosciuto si è diretto verso nord dopo l’incidente, prima di lasciare lo spazio aereo del Paese, ha definito l’attacco un “atto spregevole”.

“Questo atto spregevole perpetrato dai nemici della pace non resterà impunito”, ha detto Djorie.

La presenza di Wagner in CAR

In CAR, i combattenti Wagner girano per la capitale Bangui in veicoli militari non contrassegnati e sorvegliano le miniere d’oro e di diamanti del Paese. Hanno contribuito a tenere a bada i gruppi ribelli armati e a mantenere al potere il Presidente Faustin-Archange Touadera.

Tuttavia, il gruppo di mercenari è stato anche accusato di commettere violazioni dei diritti umani.

Un rapporto pubblicato all’inizio di quest’anno dall’esperto indipendente dell’ONU sulla situazione dei diritti umani nel Paese ha citato diversi attacchi che sarebbero stati eseguiti su ordine delle forze armate della RCA e dei loro alleati del Gruppo Wagner.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 884 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Kenya

In Africa, gli sviluppatori cinesi stanno costruendo una Mini Cina

Alla periferia di Nairobi, in Kenya, un piccolo segno indica che ci troviamo in “Beijing Road”, dove si erge un nuovo complesso residenziale chiamato “Residence la Grande Muraglia”, come se

Africa Sub Sahariana

L’Ucraina invita i Paesi africani a condannare l’invasione russa

L’Ucraina sta facendo appello ai Paesi africani affinché cambino la loro posizione e inizino a condannare l’invasione russa del suo territorio, nell’ultima spinta diplomatica per cercare il sostegno del continente.

Kenya

I sostenitori della lotta al tabagismo in Kenya criticano l’accordo del Presidente Ruto con la Corea del Sud

Un gruppo di promotori del controllo dell’uso del tabacco ha denunciato l’accordo che il Presidente del Kenya William Ruto ha fatto con la Corea del Sud per migliorare il commercio