Il Governo del Malawi, l’IFC, Scatec JV e EDF firmano un accordo vincolante per lo sviluppo della centrale idroelettrica di Mpatamanga.

Il Governo del Malawi, l’IFC, Scatec JV e EDF firmano un accordo vincolante per lo sviluppo della centrale idroelettrica di Mpatamanga.

Il Governo del Malawi (GOM), IFC, Scatec ed EDF firmano un accordo commerciale vincolante per intraprendere il co-sviluppo del progetto idroelettrico Mpatamanga.

L’accordo, firmato nell’ambito del quadro del Partenariato Pubblico-Privato del Malawi, conclude il processo di selezione intrapreso dal Governo del Malawi per selezionare in modo competitivo un partner del settore privato per finanziare, costruire e gestire la centrale idroelettrica di Mpatamanga. La firma di oggi assegna ufficialmente il ruolo di sviluppatore principale del progetto a un consorzio composto da Scatec e EDF.

L’IFC ha lavorato a stretto contatto con il Governo del Malawi per sostenere la fase iniziale di sviluppo del progetto e ha finanziato le attività che hanno permesso al Governo di lanciare la gara d’appalto.

Situato sul fiume Shire, l’impianto da 350 megawatt (MW) sarà il primo nel suo genere in Malawi. La struttura di generazione è composta da due impianti: un impianto di peaking da 309 MW e un impianto di downstream da 41 MW. Si prevede che il progetto contribuirà a ridurre la carenza di energia e a migliorare la sicurezza energetica in Malawi. L’impianto da 309 MW, con il suo serbatoio di stoccaggio, è progettato per fornire l’energia necessaria durante le ore di picco della giornata e la stabilità generale della rete, grazie alla sua capacità di aumentare o diminuire la produzione per soddisfare la domanda effettiva.

Scatec, con i suoi partner di venture British International Investment (BII) e Norfund, e EDF sono azionisti di maggioranza del progetto e ne deterranno il 55 percento, suddiviso tra loro. EDF possiederà il 27,5 percento, mentre Scatec ha una proprietà del 14 percento e i partner di venture il restante 13,5 percento. Il Governo del Malawi deterrà il 30 percento e l’IFC il 15 percento della partecipazione totale al progetto.

L’energia idroelettrica può svolgere un ruolo fondamentale nello sviluppo delle energie rinnovabili in Africa. Mpatamanga fornirà elettricità a circa due milioni di persone e farà risparmiare 520.000 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno.

“Il progetto idroelettrico Mpatamanga da 350 MW non solo raddoppierà la capacità installata di energia idroelettrica in Malawi, ma migliorerà anche la sicurezza della fornitura di energia elettrica, fornirà opportunità per aumentare la capacità di generazione di energia rinnovabile nel Paese e contribuirà a controllare il flusso del fiume Shire a valle della centrale. Il Governo del Malawi è in debito con i suoi partner per il raggiungimento di questa pietra miliare, che rappresenta un passo importante nello sviluppo di questo progetto”, ha dichiarato il Ministro dell’Energia del Malawi, Onorevole Ibrahim Matola.

L’IFC sostiene l’obiettivo del Governo del Malawi di accelerare l’accesso all’energia pulita a prezzi accessibili”. La centrale idroelettrica di Mpatamanga ha il potenziale di far crescere l’infrastruttura elettrica del Malawi e di collegare migliaia di famiglie rurali e remote, stimolando al contempo una crescita verde, inclusiva e resiliente nel Paese”, ha dichiarato Jumoke Jagun-Dokunmu, Direttore regionale dell’IFC per l’Africa orientale.

“Questo è uno sviluppo significativo nella realizzazione del progetto Mpatamanga. Siamo entusiasti di costruire il nostro portafoglio idroelettrico in Africa – e siamo orgogliosi di aver finalizzato i piani di sviluppo insieme ai nostri partner”. Il Paese del Malawi riceverà un investimento significativo nel suo settore energetico, che a sua volta andrà a beneficio di una parte importante della popolazione nazionale. Non vediamo l’ora di raggiungere ulteriori traguardi di sviluppo per questo progetto – e di contribuire al viaggio dell’Africa nelle energie rinnovabili”, ha dichiarato Terje Pilskog, CEO di Scatec.

“Siamo orgogliosi di contribuire al progetto Mpatamanga, che rappresenta una grande opportunità per portare la nostra esperienza tecnica nell’energia idroelettrica e il nostro forte impegno ambientale e sociale a favore delle comunità locali e della biodiversità. La firma di questa partnership rafforza la posizione di EDF in Africa, una regione strategica per il nostro sviluppo. Questo progetto competitivo migliorerà in modo significativo l’accesso all’elettricità in Malawi ed è pienamente in linea con l’ambizione di EDF di costruire un futuro di energia netta zero con elettricità e soluzioni innovative che guidano lo sviluppo economico”, ha dichiarato Béatrice Buffon, Vicepresidente esecutivo senior del Gruppo EDF, Divisione Internazionale.

I partner lavoreranno a stretto contatto con tutte le parti interessate e sosterranno l’attuazione del progetto, basandosi sulla solida esperienza ESG di EDF e Scatec nello sviluppo di progetti idroelettrici in tutto il mondo, in linea con gli standard ambientali e sociali dell’IFC.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 777 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Energia

AFRICA: un nuovo meccanismo emetterà crediti di carbonio tramite blockchain

Diverse piattaforme e istituzioni di finanza per lo sviluppo stanno unendo le forze per lanciare il Carbon Opportunities Fund. Questo meccanismo mira a emettere crediti di carbonio sotto forma di

Energia

La Tanzania finalizza l’accordo per il sito per l’impianto LNG

Il governo della  Tanzania ha dichiarato di aver finalizzato l’acquisto dei terreni per il sito del previsto impianto per gas naturale liquefatto (LNG)  e ora procederà a compensare e reinsediare gli abitanti dei villaggi, consentendo

Africa Sub Sahariana

Non c’è transizione energetica equa in Africa senza massimizzare gli investimenti nei combustibili fossili

Negli ultimi mesi, diversi esperti africani di energia hanno sottolineato l’importanza strategica per l’Africa di sviluppare le sue risorse di idrocarburi. Durante la conferenza della Settimana dell’Energia Africana, tenutasi da