Costa d’Avorio: Eni aumenta le riserve della scoperta Baleine del 25% con il secondo pozzo

Costa d’Avorio: Eni aumenta le riserve della scoperta Baleine del 25% con il secondo pozzo

La major italiana Eni ha annunciato il successo della perforazione e del test del pozzo Baleine East-1X nel Blocco CI-802, al largo della Costa d’Avorio. Si tratta del primo pozzo perforato nel blocco e mira alla struttura Baleine scoperta nel 2021 nell’adiacente blocco CI-101.

I risultati dei pozzi hanno permesso di aumentare i volumi di idrocarburi in loco a Baleine da 2 miliardi di barili di olio e 2,4 Tcf di gas associato a 2,5 miliardi di barili di olio e 3,3 Tcf di gas associato, ha rivelato Eni.

Il pozzo si trova a 5 km a est del pozzo di scoperta Baleine-1X e ha raggiunto la profondità finale di 3.165 metri (profondità misurata) in una profondità d’acqua di circa 1.150 metri.

“Dal foro verticale è stato successivamente perforato un drenaggio orizzontale di 850 m di lunghezza nel serbatoio per eseguire un test di produzione che ha confermato un potenziale di almeno 12.000 bbl/d di olio e 14 Mscf/d di gas associato di produzione dal pozzo Baleine East 1X”, ha detto Eni.

Al fine di ottenere il Primo Petrolio da Baleine entro il primo semestre del 2023, Eni perforerà un terzo pozzo sulla struttura.

L’azienda prevede di produrre 12.000 bopd e 17,5 MMscf/d dalla Fase 1 l’anno prossimo, prima di passare ad almeno 75.000 bopd e 140 MMscf/d in una seconda fase prevista nel 2026.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 777 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Nigeria

Nigeria: Il primo impiano NLG galleggiante

Le immense riserve di gas naturale della Nigeria rimangono sotto-sfruttate mentre la domanda continua a crescere. Le autorità che vogliono facilitare la loro monetizzazione, incoraggiano, oltre alle multinazionali, le aziende

Somalia

Somalia: L’investimento di Trafigura nel Somaliland è una vittoria per l’Etiopia

Sullo sfondo di un’esplosione della domanda di idrocarburi, il trader svizzero Trafigura ha firmato un contratto con il Somaliland per la fornitura e gli investimenti nelle infrastrutture portuali. La corsa

Tanzania

Il futuro energetico della Tanzania: il mega progetto LNG

Il Governo della Tanzania e i suoi partner, tra cui Equinor, Shell ed ExxonMobil, hanno annunciato la firma dello storico Accordo di Governo Ospitante (HGA), che darà il via libera