Sud Africa: E’ inaccettabile promuovere il bullismo per spingere a schierarsi nella guerra Ucraina-Russia

I tentativi di intimidire le nazioni per spingerle a schierarsi nella guerra in corso tra Russia e Ucraina sono inaccettabili, ha dichiarato un ministro sudafricano di alto livello, che ha accusato alcuni Paesi europei di assumere un atteggiamento ‘paternalistico’ nei confronti dell’Africa.

Il Ministro sudafricano delle Relazioni Internazionali e della Cooperazione Naledi Pandor ha ospitato lunedì il Segretario di Stato americano Antony Blinken, che sta compiendo un tour di tre nazioni in Africa.

Blinken è arrivato in Sudafrica domenica, in quello che gli analisti descrivono come un tentativo di contrastare la crescente influenza cinese e russa nella regione, dopo che il Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha visitato l’Africa il mese scorso.

Questo è il secondo viaggio di Blinken nel continente.

Pandor ha detto di essere contenta che Blinken abbia confermato che gli Stati Uniti non hanno chiesto al Sudafrica di scegliere da che parte stare (tra Russia e Ucraina).

Ma ha ammesso che il suo Governo ha subito pressioni da parte di alcuni Paesi europei per allinearsi alla loro politica sull’Ucraina.

“Ma in termini di interazione con alcuni dei nostri partner in Europa e altrove, c’è stata una sensazione di prepotenza paternalistica del tipo ‘scegli questo o altro'”, ha detto.

Ha anche criticato una proposta di legge degli Stati Uniti, che secondo lei potrebbe penalizzare i Paesi africani che non seguono la linea del conflitto in Ucraina, nota come “Countering Malign Russian Activities in Africa Act”. “La recente legislazione approvata dalla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ci è sembrata una proposta di legge molto infelice. Quando parliamo di libertà, si tratta di libertà per tutti. Non si può dire che, poiché l’Africa sta facendo questo, allora sarete puniti dagli Stati Uniti. Speriamo che l’altra Camera non accetti una legislazione così offensiva”, ha detto Pandor.

Il Ministro ha detto che è importante che tutti rispettino le diverse opinioni delle varie nazioni.

“Dopo tutto, siamo nazioni sovrane che sono riconosciute come uguali in termini di Carta delle Nazioni Unite. Possiamo differire in termini di potere economico e di capacità economica di influenzare gli sviluppi in diverse parti del mondo, ma ciò che farà funzionare il mondo è il rispetto reciproco”. “Una cosa che non mi piace affatto è sentirmi dire: ‘Scegli questo o altro!

Le relazioni tra il Sudafrica e gli Stati Uniti sono state tese dopo che il Sudafrica è rimasto neutrale rispetto all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia.

Il ministro ha detto che la Russia è un partner economico “molto trascurabile” per il Sudafrica.

“Il nostro commercio con la Russia è inferiore a quattro miliardi di dollari all’anno, rispetto ai 20 miliardi di dollari con gli Stati Uniti. Quindi, il timore che ci sia un putsch è una convinzione totalmente infondata rispetto alla relazione che abbiamo con entrambi i Paesi”, ha affermato Pandor.

“Siamo stati molto chiari nel dire che sosteniamo la pace perché sapevamo cosa sarebbe successo. Sapevamo che ci sarebbero state distruzione, morte e desolazione; ed è quello che stiamo vedendo tutti. Facciamo ogni sforzo per ottenere la pace”, ha detto Pandor.

Blinken ha detto che ciò che accade in Sudafrica influenza davvero il mondo.

“Crediamo che insieme possiamo ottenere maggiori progressi per le persone dei nostri due Paesi e per molti altri, in un’intera gamma di questioni che contano di più per le loro vite e il loro futuro”, ha spiegato.

Blinken ha citato la salute, il clima, le infrastrutture e il commercio come le quattro aree principali su cui i due Paesi si concentreranno.

“Abbiamo condiviso i passi concreti che intraprenderemo per approfondire la nostra cooperazione. I nostri Paesi sono pronti a guidare insieme il progresso nella regione e nel mondo”, ha detto.

Commentando le relazioni degli Stati Uniti con il continente africano, Blinken ha detto che ciò che gli Stati Uniti desiderano maggiormente è “una vera partnership tra gli Stati Uniti e l’Africa”. “Non vogliamo una relazione squilibrata o transazionale”, ha detto. Blinken ha detto che c’è una narrativa secondo cui l’Africa nel suo complesso è l’ultimo campo di gioco tra grandi potenze.

“Fondamentalmente non è così che la vediamo. La verità è che il Sudafrica è un Paese potente e dinamico che contribuisce a scrivere il futuro della regione e del mondo”, ha aggiunto.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 777 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Africa Sub Sahariana

Tanzania: Le condizioni del mercato limitano il settore del gas naturale

Tanzania finalmente approvato una legge di petrolio 5 luglio che disciplina il settore degli idrocarburi in crescita del Paese, il primo grande progetto di legge nel suo genere in quanto

Politica

Ghana, I giovani e le ragioni delle proteste del #FixTheCountry

Gli utenti dei social media in Ghana si stanno unendo sotto l’hashtag #FixTheCountry per fare pressione sul governo. Il movimento ha lasciato il cyberspazio ed è sceso in strada. Cos’è

Africa del Sud

La Cina in Africa. La vera storia

Nel mese di dicembre, il presidente cinese Xi Jinping ha offerto prestiti e un pacchetto di aiuti per l’enorme cifra di 60 miliardi di dollari per l’Africa. Xi ha detto che la Cina