Eni, nuovo progetto di gas per rifornire l’impianto LNG in Angola

Eni, nuovo progetto di gas per rifornire l’impianto LNG in Angola

Il gigante italiano dell’energia Eni e i suoi partner hanno preso una decisione finale di investimento sul progetto del gas di Quiluma e Maboqueiro, che alimenterà l’impianto di esportazione di GNL dell’Angola a Soyo.

Altri partner del Consorzio New Gas includono l’affiliata di Chevron in Angola Cabinda Gulf Oil (Cabgoc), Sonangol P&P, BP, TotalEnergies. Anche l’ANPG dell’Angola fa parte del progetto.

Secondo Eni, questo è il primo progetto di sviluppo di gas non associato dell’Angola.

Il progetto comprende due piattaforme offshore con testa di pozzo, un impianto di lavorazione del gas onshore e un collegamento all’impianto Angola LNG per la commercializzazione di condensati e gas tramite carichi LNG.

Eni prevede che il progetto produrrà 330 mmscf/giorno, o 4 miliardi di metri cubi/anno, al raggiungimento del plateau.

Inoltre, Eni ha dichiarato che le attività di esecuzione del progetto inizieranno nel 2022, con un primo gas previsto nel 2026.

Eni detiene una partecipazione operativa del 25,6% nel Consorzio New Gas, Cabgoc possiede il 31%, Sonangol P&P il 19,8%, BP l’11,8% e TotalEnergies l’11,8%.

Per quanto riguarda l’impianto LNG dell’Angola, Chevron detiene una quota del 36,4 percento, mentre Sonangol possiede il 22,8 percento. Inoltre, BP, Eni e Total detengono una quota del 13,6% ciascuno.

L’impianto ha una capacità di trattamento di circa 353 bcf all’anno di gas di alimentazione e una capacità di liquefazione di 5,2 milioni di tonnellate metriche di GNL.

A marzo, Eni e BP hanno firmato un accordo per unire i loro portafogli upstream in Angola, compresi tutti gli interessi in petrolio, gas e GNL nel Paese.

Dopo il completamento di questa transazione, la nuova JV Azule Energy assumerà la gestione dei progetti di gas Quiluma e Maboqueiro, ha dichiarato Eni.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 886 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Niger

L’oleodotto più lungo dell’Africa prende forma in Niger

Nella località di Gaya, nel sud-ovest del Niger, vicino al confine con il Benin, si sta costruendo l’oleodotto più lungo dell’Africa. Con una lunghezza prevista di quasi 2.000 chilometri (1.240

Africa Sub Sahariana

Un punto di svolta per il solare africano

Per l’industria solare commerciale e industriale africana, il 2022 è stato davvero un anno spartiacque. Il settore ha visto un livello di attività senza precedenti, sotto forma di fusioni e

Repubblica Democratica Del Congo DRC

Congo DRC, parte l’investimento nella centrale di Busanga

Sinohydro Corp. e China Railway Group Ltd. hanno accettato di finanziare una centrale idroelettrica da 240 megawatt, dal costo di 660 milioni nella Repubblica Democratica del Congo, nella provincia di