Internet è più vicino a raggiungere la vetta del Monte Kilimanjaro

Internet è più vicino a raggiungere la vetta del Monte Kilimanjaro

C’è stata molta gioia ieri quando la capanna Horombo, quasi gelata, sul Monte Kilimanjaro, ha ottenuto l’accesso a Internet.

La connessione a 3.720 metri sul livello del mare e le altre che seguiranno sono destinate ad aumentare la visibilità del ‘Tetto dell’Africa’ al mondo.

“Aumenterà anche la sicurezza degli alpinisti e dei portatori”, ha detto il Ministro dell’Informazione, delle Comunicazioni e della Tecnologia dell’Informazione, Nape Nnauye. Quando ha lanciato il sistema, ha detto che la connessione tanto attesa era una pietra miliare per la promozione del turismo sulla montagna coperta di ghiaccio.

Entro ottobre di quest’anno, i servizi Internet saranno estesi al Picco Kibo, alto 5.895 metri, il punto più alto del Monte Kilimanjaro.

La Tanzania Telecommunications Limited (TTCL) sta realizzando il progetto da diversi milioni di scellini, che sarà esteso ad altri importanti siti turistici.
Secondo il Ministro, sono stati spesi circa 146 milioni di scellini per portare i servizi Internet solo al rifugio Horombo.

Il monte Kilimanjaro è una delle principali destinazioni turistiche della Tanzania, che attira scalatori dall’estero e dal Paese. Il direttore generale di TTCL, Peter Ulanga, ha detto che la copertura Internet sarà estesa ad altri rifugi ad alta quota sulla montagna. “Anche questo fa parte della spinta verso l’economia digitale. A lungo termine, altri siti turistici remoti avranno questo accesso”, ha detto.

Il sito che verrà installato con il servizio Internet nel prossimo futuro è il Parco Nazionale Mkomazi, nella Regione del Kilimangiaro.

“Mkomazi è il prossimo a migliorare la connettività”, ha detto a Horombo, il sito spazzato dal vento a circa 2.000 metri sotto la cima ghiacciata. Il lancio è avvenuto mentre i turisti navigavano con i loro telefoni cellulari e altri gadget di comunicazione, un segno che Internet è effettivamente arrivato.

Altri, con pesanti bagagli sulle spalle, si stavano dirigendo verso la vetta o stavano scendendo, secondo una trasmissione in diretta da TBC 1. Nnauye ha detto che la connettività Internet in cima alla montagna più alta dell’Africa non solo aumenterà la visibilità della montagna a livello globale e attirerà più visitatori.

“Genererà denaro per gli utenti del servizio quando si troveranno sul posto. Il Governo sta perdendo entrate in assenza di questo servizio”, ha detto. Ha esortato la TTCL, gestita dallo Stato, a non fermarsi qui, ma a garantire che i parchi nazionali non collegati siano dotati del sistema.
Il Ministro ha detto che il Governo si sta impegnando per garantire che la Rete Nazionale in Fibra Ottica sia sotto il dominio di TTCL.

In precedenza, il Commissario Regionale del Kilimangiaro, Nurdin Babu, ha detto che gli arrivi di turisti nell’area sono aumentati ultimamente.

“Ora stiamo ricevendo più turisti dall’estero. L’accesso a Internet permetterà loro di effettuare una chiamata direttamente dal punto di congelamento”, ha detto.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 682 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Kenya

Facebook, Nigeria primo mercato, segue Sud Africa e Kenya.

Facebook continua a crescere rapidamente in Africa, come rete sociale globale, con oltre 120 milioni di utenti attivi mensilmente, di cui 15 milioni di utenti attivi in ​​Nigeria al 30

Kenya

Il crollo del prezzo della materie prime, un’opportunità per gli investitori in Africa

La recente crisi dei mercati delle materie prime dell’Africa potrebbero portare a tempi bui per le economie emergenti del continente. Il crollo dei prezzi mondiali del petrolio ha spinto il governo

Tanzania

L’Uganda procede con la costruzione di 2700 Km di ferrovia

L’Uganda costruirà la sua ferrovia a scartamento standard anche se il Kenya non riuscirà ad estendere la sua linea fino a Malaba, hanno dichiarato i dirigenti. La costruzione della SGR,