Costa d’Avorio: avvio di un impianto di lavorazione degli anacardi da 23 milioni di dollari a Toumodi

Costa d’Avorio: avvio di un impianto di lavorazione degli anacardi da 23 milioni di dollari a Toumodi

In Costa d’Avorio, l’industria degli anacardi ha compiuto progressi significativi nell’ultimo decennio. Se a livello di fornitura di materie prime, rimane il leader mondiale, a livello di lavorazione sta facendo progressi anche con la cooperazione tra il settore privato e quello pubblico.In Costa d’Avorio, il Primo Ministro Patrick Achi ha inaugurato un’unità di lavorazione degli anacardi a Toumodi, nella regione di Aries, venerdì 8 luglio. Chiamata “Dorado Ivory”, la fabbrica ha richiesto un investimento di 15 miliardi di franchi CFA (23 milioni di dollari), si estende su 12 ettari e ha una capacità di lavorazione di 60.000 tonnellate di anacardi all’anno.

Secondo il signor Achi, questo nuovo sito industriale del gruppo commerciale di Singapore Royal Nuts Pte Ltd fa parte dell’obiettivo di migliorare il tasso di lavorazione locale della materia prima al 50% entro il 2025, contro il 20% attuale. L’obiettivo è quello di aumentare il valore aggiunto in un settore che impiega quasi 400.000 produttori e genera la valuta di esportazione più importante del settore agricolo dopo il cacao e la gomma naturale.

Il Paese, che attualmente si colloca al terzo posto nell’industria di lavorazione mondiale, dopo il Vietnam e l’India, punta a una capacità di lavorazione installata di 413.000 tonnellate di noci entro il 2022, rispetto alle 330.000 tonnellate dell’anno precedente.

Si prevede che la produzione di anacardi in Costa d’Avorio raggiungerà 1,04 milioni di tonnellate quest’anno.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 682 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Africa Orientale

Tanzania, Banca Mondiale, la crescita economica della Tanzania scenderà al 2,5%

La crescita economica della Tanzania dovrebbe scendere al 2,5% nel 2020 dal 6,9% dello scorso anno, ha dichiarato la Banca Mondiale, sottolineando l’impatto della pandemia di coronavirus. “I divieti di

Africa Orientale

Africa: la tedesca KfW istituisce un finanziamento di emergenza per l’agroalimentare

Un finanziamento d’emergenza di 46,5 milioni di dollari è stato annunciato dalla Banca tedesca KfW e dal Ministero responsabile dell’aiuto allo sviluppo economico. L’iniziativa mira a sostenere le agroindustrie in

Sierra Leone

I marchi del lusso guardano all’Africa

Nonostante le elevate disuguaglianze, il Sud Africa è stato a lungo considerato un bastione di ricchezza in Africa. I marchi di lusso lo vedono come un mercato consolidato per i