La transizione energetica è un’emergenza per l’Africa

La transizione energetica è un’emergenza per l’Africa

Più di 600 milioni di persone in Africa non hanno accesso all’elettricità. Inoltre, 900 milioni di persone non hanno accesso a un combustibile pulito per cucinare. Secondo l’IRENA, è urgente che il continente acceleri la transizione energetica con la diffusione delle energie rinnovabili.

Con le giuste politiche, la regolamentazione, la governance e l’accesso ai mercati finanziari, l’Africa sub-sahariana potrebbe soddisfare fino al 67% del suo fabbisogno energetico entro il 2030. Questo secondo l’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (IRENA). Inoltre, i paesi dovranno sostenere le innovazioni nelle tecnologie, nelle politiche, nei modelli di business e nella progettazione del mercato.

L’Africa ha bisogno di nuovi investimenti per accelerare la crescita delle energie rinnovabili. Per fare questo, i governi dovranno attuare interventi politici per permettere questa accelerazione. Le loro azioni contribuiranno alla sicurezza energetica, aumenteranno gli investimenti nelle infrastrutture e promuoveranno la crescita dell’economia verde.
Allo stesso modo, il settore privato dovrà essere incoraggiato ad aumentare gli investimenti in energia sostenibile che sia efficiente e conveniente. Secondo l’Africa Energy Outlook 2019 dell’AIE, le politiche esistenti e i piani di investimento in molti paesi africani non sono sufficienti a soddisfare le loro crescenti esigenze energetiche.

D’altra parte, con la pandemia di Covid-19, gli investimenti energetici in Africa sono diminuiti del 32% nel 2020. È quindi importante per l’Africa e per i paesi di tutto il mondo ricostruire le economie, creare posti di lavoro e accelerare la transizione verso l’energia pulita.

Secondo IRENA, paesi come l’Egitto, l’Etiopia, il Kenya, il Marocco e il Sudafrica stanno mostrando un forte impegno per accelerare l’uso delle moderne energie rinnovabili. Il Kenya è un pioniere dell’energia geotermica in Africa. Ha un potenziale geotermico di 10.000 MW.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Sud Africa

Africa, 1.2 Miliardi di opportunità

Per vedere l’apice del boom africano, potete, come hanno fatto un gran numero di investitori stranieri, volare ad Abidjan, la capitale della Costa d’Avorio. I visitatori arrivano in una hall climatizzata dove

Africa Orientale

La Tanzania punta a 3 miliardi di dollari di esportazioni ortofrutticole entro il 2025

Arusha. Il governo prevede di rientrare in possesso di otto aziende di orticoltura di pregio, sebbene “elefante bianchi”, sui pendii meridionali del Monte Meru, nella regione di Arusha. Annunciando la

Nigeria

Nigeria, l’Italia forma le imprese agroalimentari per rendere il settore più competitivo

Dopo gli imprenditori del Ghana, dell’Angola e di altri paesi africani, anche quelli della Nigeria beneficeranno del programma di formazione sviluppato dall’Italia per le imprese africane. Esso punta a rendere