Tanzania: la sudcoreana Hyundai Rotem vince un contratto da 292 milioni di dollari per i treni elettrici

Tanzania: la sudcoreana Hyundai Rotem vince un contratto da 292 milioni di dollari per i treni elettrici

La Tanzania sta costruendo una rete SGR che collegherà il territorio dal porto di Dar es Salaam all’entroterra, portando ai paesi vicini. Per l’operatività di questo vasto progetto, gli investimenti sono ora diretti all’acquisto di materiale rotabile ferroviario.

Tanzania Railways Corporation (TRC), il gestore della parte vecchia della rete ferroviaria binazionale Tanzania-Zambia, avrà 80 unità multiple elettriche e 17 locomotive elettriche consegnate da Hyundai Rotem. Il gigante sudcoreano delle costruzioni ferroviarie è stato selezionato come offerente preferito per questo importante contratto da 335,4 miliardi di won sudcoreani (292 milioni di dollari).

Le unità multiple elettriche, con otto vetture ciascuna e una velocità massima di 160 km/h, avranno una capacità di circa 590 passeggeri. La consegna dell’intero ordine è prevista fino al 2024.

Il materiale rotabile verrà impiegato principalmente sulla linea SGR di 546 km tra Dar es Salaam, Morogoro e Makutopora, parte della quale è ancora in costruzione. La linea fa parte di un mega progetto per costruire una rete SGR di 2.500 km che coprirà la Tanzania dal porto di Dar es Salaam all’entroterra. In questo caso, la linea dovrebbe servire stati vicini come Ruanda, Burundi, Uganda e Repubblica Democratica del Congo.

Insieme a questo ordine, il paese aspetta anche la consegna di un lotto di 59 vagoni passeggeri da un altro produttore sudcoreano, Sung Shin Rolling Stock Technology.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Economia

AFDB: L’Africa ha bisogno di un urgente incremento del trade finance per sorpassare la crisi del COVID-19

C’è un urgente bisogno di finanziamenti per ridare energia al commercio africano sulla scia della pandemia COVID-19, secondo l’ultimo rapporto sui finanziamenti al commercio pubblicato congiuntamente dalla Banca africana di

Kenya

Kenya, presentato piano di impatto ambientale per una centrale nucleare

L’Agenzia nucleare del Kenya ha appena presentato una valutazione d’impatto per la realizzazione di un programma di costruzione di una centrale nucleare da 5 miliardi di dollari. L’infrastruttura da costruire

Africa Occidentale

Europa e USA guidano gli FDI in Africa, la Cina guarda altrove

Molto e’ stato detto e scritto sul crescente interesse della Cina in Africa e degli investimenti cinesi nel continente. Certo, la Cina ha speso somme ingenti in Africa, prevalentemente su