Ghana: l’italiana Eni fa un’importante scoperta di petrolio nel pozzo offshore Eban-1x

Ghana: l’italiana Eni fa un’importante scoperta di petrolio nel pozzo offshore Eban-1x

Il Ghana e l’Eni hanno una relazione nel settore energetico da oltre un decennio. L’azienda, che attualmente produce 80.000 barili di petrolio equivalente al giorno, ha appena fatto un nuovo passo in questa partnership.

In un comunicato stampa pubblicato il 6 luglio, Eni ha annunciato la presenza di un deposito di petrolio significativo nella prospettiva esplorativa Eban-1x, situata a 50 km dalla costa e circa 8 km a nord-ovest del campo Sankofa in Ghana.

Il pozzo Eban-1x è stato perforato ad una profondità d’acqua di 545m e ha raggiunto una profondità totale di 4179m (profondità misurata). Questo ha dimostrato la presenza di una colonna di petrolio leggero di circa 80m in un intervallo di serbatoio di arenaria Cenomaniana spesso, con idrocarburi incontrati a 3949m (profondità verticale reale).

I dati dei test di produzione mostrano un potenziale di consegna stimato di 5.000 barili di petrolio al giorno, simile ai pozzi che già producono nel campo petrolifero di Sankofa. Il volume stimato di idrocarburi tra Sankofa e il complesso Eban-Akoma supera ora 1,1 miliardi di barili di petrolio equivalente e un ulteriore pozzo di valutazione potrebbe confermare l’aumento del volume di petrolio nella zona.

Come promemoria, il pozzo Eban-1x è il secondo pozzo perforato nel Blocco 4 dopo la scoperta di Akoma e le stime preliminari collocano il potenziale del complesso Eban-Akoma tra i 500 e i 700 milioni di barili di petrolio equivalente.
Va anche notato che, grazie alla sua vicinanza all’infrastruttura esistente, questa nuova scoperta può essere portata rapidamente a regime con un tie-in sottomarino alla John Agyekum Kufuor FPSO.

Il Blocco 4 è posseduto al 42,46% da Eni, al 33,97% da Vitol, al 10% da GNPC, al 9,55% da Woodfields e al 4,00% da GNPC Explorco.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 568 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Africa Orientale

Risorse naturali, i produttori africani dovrebbero credere nel “superciclo”?

Il 35° rapporto Cyclope sui mercati delle materie prime è stato pubblicato il 26 maggio 2021 in un momento in cui i prezzi di diverse materie prime, in particolare i

Energia

Diga del Rinascimento: riprendono i negoziati tra Egitto, Etiopia e Sudan

Dopo diversi tentativi falliti per risolvere la controversia causata dalla costruzione della Grande Diga del Rinascimento, l’Egitto, l’Etiopia e il Sudan vogliono continuare a trovare una soluzione, e stanno iniziando

Africa Sub Sahariana

Africa: L’influenza cinese e la risposta del continente

Un’importante narrazione dei primi due decenni del XXI secolo è stata l’ascesa della Cina e il suo emergere come protagonista influente in Africa. La relazione è stata reciprocamente vantaggiosa –