RDC, il governo sceglie l’australiana Fortescue per sviluppare il progetto di Inga III

RDC, il governo sceglie l’australiana Fortescue per sviluppare il progetto di Inga III

Il governo della Repubblica Democratica del Congo ha annunciato che Fortescue Metals Group (FMG.AX) svilupperà il progetto idroelettrico Grand Inga, compresa una diga da 4.800 megawatt che è già stata assegnata a sviluppatori cinesi e spagnoli.

L’australiana Fortescue ha confermato martedì scorso di essere in trattative con la Repubblica Democratica del Congo per sviluppare una serie di dighe che potrebbero diventare il più grande progetto idroelettrico del mondo, ma ha detto che nessun accordo formale vincolante era stato concluso.

Il coinvolgimento di Fortescue è l’ultima svolta nella decennale ricerca del Congo di espandere la centrale di Inga, le cui due dighe esistenti – completate nel 1972 e 1982 – hanno una capacità installata combinata di quasi 1.800 MW.
L’espansione proposta di altre sei dighe porterebbe la capacità ad oltre 40.000 MW, circa il doppio della diga cinese delle Tre Gole, attualmente la più grande del mondo. I costi totali di sviluppo sono stati stimati fino a 80 miliardi di dollari.

Nel 2018, un consorzio cinese che include China Three Gorges Corporation e un consorzio spagnolo che include AEE Power hanno firmato un accordo con il governo del Congo per sviluppare la terza diga, conosciuta come Inga 3.
Il lavoro di costruzione di Inga 3 non è ancora stato avviato a causa delle questioni relative alla sua fattibilità finanziaria. Alexy Kayembe De Bampende, il principale consigliere del presidente Felix Tshisekedi per le infrastrutture, ha detto che il progetto sarà ora guidato da Fortescue.

“Fortescue sarà l’unico operatore per l’intera Grand Inga (da 3 a 8). I cinesi e gli altri sono i benvenuti a unirsi a Fortescue”, ha detto a Reuters in un messaggio di testo.
“C’è stata una discussione tra Chinese (Three Gorges) & AEE e (Fortescue) a partire dall’anno scorso per lavorare insieme”.

Three Gorges e AEE Power non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.
In un memorandum d’intesa firmato tra Fortescue e Congo nel settembre 2020, visto da Reuters, Fortescue “riconosce i potenziali diritti esistenti detenuti su Inga 3 da terze parti”.

“Nel caso in cui, per qualsiasi motivo, tali diritti per sviluppare Inga 3 diventino disponibili, il governo della RDC si impegna ad assicurare a Fortescue Future Industries una prima opzione esclusiva per sviluppare Inga 3”, si legge.
Un alto funzionario dell’Agenzia governativa per lo sviluppo e la promozione di Grand Inga (ADPI), parlando a condizione di anonimato, ha detto che l’ADPI non era stato coinvolto nei colloqui con Fortescue.

Il presidente di Fortescue Andrew Forrest ha incontrato il presidente del Congo Felix Tshisekedi domenica per discutere il progetto. Forrest ha detto che Fortescue userà l’energia di Inga per produrre idrogeno da esportare in tutto il mondo.

“Il valore di questo impianto sarà di molte decine di miliardi di dollari e l’occupazione diretta e indiretta sarà di centinaia di migliaia di persone”, ha detto ai giornalisti.

Fortescue ha detto che prevede di finanziare la maggior parte dei suoi progetti di energia verde fuori dal suo bilancio, investendo circa 1 miliardo di dollari all’anno di denaro proprio.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 568 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Politica

Tanzania: Le condizioni del mercato limitano il settore del gas naturale

Tanzania finalmente approvato una legge di petrolio 5 luglio che disciplina il settore degli idrocarburi in crescita del Paese, il primo grande progetto di legge nel suo genere in quanto

Energia

L’Angola punta al 60% di elettrificazione entro il 2025

L’Angola sta cercando di aumentare la quota di popolazione con accesso all’elettricità. La Francia e la World Bnak hanno stanziato 344 milioni di euro per aiutare a collegare le province

Zambia

Zambia,Zimbabwe: iniziati i lavori per la diga idroelettrica di Batoka (2.400 MW).

Power China e General Electric hanno avviato i lavori preliminari per la diga idroelettrica di Batoka (2.400 MW) condivisa tra Zambia e Zimbabwe. L’installazione del serbatoio artificiale e dello sfioratore