Tanzania: la presidente Samia Suluhu vuole preparare il suo Paese alle criptovalute

Tanzania: la presidente Samia Suluhu vuole preparare il suo Paese alle criptovalute

Mentre alcuni Paesi stanno dando un giro di vite sulle criptovalute, altri vogliono legalizzarle. Alcuni analisti ritengono in entrambi i casi che nella fase attuale la rivoluzione del sistema finanziario globale da parte di questi asset sia inevitabile. Per la presidente Samia Suluhu, la Tanzania deve essere pronta.

In Tanzania, il presidente Samia Suluhu Hassan ha chiesto alla Banca Centrale di iniziare a lavorare prima sulla questione delle criptovalute per non essere presi alla sprovvista quando questi asset digitali diventeranno popolari nel Paese. Ha emanato la direttiva nel fine settimana durante l’inaugurazione di un edificio della Banca Centrale nella zona di Mwanza.

Secondo il leader, gli sviluppi tecnologici e la crescita della globalizzazione stanno portando molti cambiamenti anche nel settore finanziario. “Stiamo assistendo alla nascita di una nuova avventura attraverso Internet. So che molti paesi, tra cui la Tanzania, non hanno ancora accettato queste attività. Tuttavia il mio appello alla Banca Centrale è di iniziare a indagare sulla questione”, ha detto nelle osservazioni riportate da Swahili Times.

Questa uscita di “Mama Samia”, come è conosciuta nel Paese, arriva in un momento in cui alcuni Paesi stanno considerando di seguire le orme di El Salvador dando valore legale alle criptovalute. Si noti che in altri paesi come la Cina, gli asset digitali stanno affrontando un severo giro di vite da parte delle autorità man mano che emergono sempre più progetti di valuta digitale della banca centrale.

Un futuro favorevole per le criptovalute in Tanzania non sarebbe sorprendente, dato che il Paese è già sede di IOHK, l’azienda dietro la blockchain Cardano. Quest’ultimo vuole contribuire alla trasformazione digitale decentralizzata in Africa e ha annunciato lo scorso maggio un accordo con World Mobile Group per “democratizzare l’accesso ai servizi digitali, finanziari e sociali” nel Paese.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 585 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Ethiopia

Etiopia, Il ban USA limita l’ingresso di Safaricom in Etiopia

I piani di Safaricom di espandersi in Etiopia sono stati complicati dalla minaccia da parte di un finanziatore statale statunitense di ritirare i suoi prestiti in seguito all’escalation del conflitto

Africa del Sud

Cemento: il nuovo petrolio dell’Africa.

L’uomo più ricco dell’Africa, Aliko Dangote, sta cercando di diventare il leader del mercato del cemento, la materia prima che si trova al centro del boom delle infrastrutture nell’intero continente Africano.

Politica

Perché la Tanzania ha avuto una transizione pacifica

La transizione pacifica del potere in Tanzania dopo la morte del presidente Magufuli non è stata solo il risultato del rispetto della costituzione, ma anche della cultura politica del paese,